Novità fiscali del 31 luglio 2013: il ravvedimento operoso per il 770 slitta al 20 settembre

 

 

Indice:

1) Accertamento anticipato: E’ nullo l’avviso emesso prima dei 60 giorni

2) Pubblicato in G.U. il DPCM di proroga per il Modello 770/2013

3) Superbonus per le assunzioni al sud

4) Cassetto fiscale: più facile l’adesione al servizio con Entratel

5) Bonus per assumere over 50 e donne “svantaggiate”: ecco il modulo di comunicazione on-line per la fruizione del beneficio

6) Aggiornati i programmi informatici di compilazione del modello 770/2013

7) Ravvedimento operoso Modello 770/2013 slitta al 20 settembre

8) Sperimentazione programma “Carta acquisti”

9) Ingresso Croazia nell’Unione Europea

 

 

1) Accertamento anticipato: E’ nullo l’avviso emesso prima dei 60 giorni

L’accertamento fiscale viene considerato nullo se sia stato emesso dall’Ufficio prima dei 60 giorni dalla verifica.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, a sezioni unite, con la sentenza n. 18184/2013.

Tutto ciò sulla base della previsione contenuta nello Statuto dei diritti del contribuente.

Dunque, la Suprema Corte ha sciolto il contrasto giurisprudenziale a favore del contribuente, fornendo risposta alla domanda sulle conseguenze del mancato rispetto del termine previsto dalla Legge n. 212/2000 che ha sì introdotto il limite dei 60 giorni (a fare data dal rilascio del verbale di conclusione delle operazioni di verifica), prima del quale il Fisco non può emettere l’accertamento, ma non ha detto nulla sulla sua inosservanza.

Si è trattato di un vero e proprio vizio di legittimità dell’atto impositivo. Innanzitutto perché la norme oggetto di interpretazione è collocata all’interno dello Statuto che, pur non potendo rivendicare una collocazione superiore nella gerarchia delle fonti, tuttavia rappresenta un punto di riferimento nell’indirizzare i rapporti tra amministrazione finanziaria e contribuenti.

In particolare la norma, l’art. 12, introduce una forma di collaborazione particolare con un periodo di tempo ampio 60 giorni prima dell’accertamento, periodo di tempo destinato alla dialettica tra le parti (contraddittorio procedimentale) prima dell’emissione del provvedimento.

Il contraddittorio ha assunto, sia in giurisprudenza sia in dottrina, un valore sempre maggiore come strumento di garanzia non solo del contribuente, ma anche del migliore esercizio della potestà impositiva.

Così, la mancata osservanza del termine, in assenza di specifiche ragioni di urgenza, non può che provocare l’invalidità dell’avviso di accertamento.

 

2) Pubblicato in G.U. il DPCM di proroga per il Modello 770/2013

Il DPCM 24 luglio 2013, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 176 del 29 luglio 2013, che differisce, per quest’anno, i termini per la presentazione in via telematica dei modelli 770/2013.

Come già anticipato dal comunicato stampa del MEF, la scadenza, inizialmente fissata al 31 luglio, è slittata al 20 settembre 2013.

 

3) Superbonus per le assunzioni al sud

Bonus giovani più rilevante al Sud. Per ogni assunzione a tempo indeterminato di giovani d’età tra 18 e 29 anni nelle regioni Molise, Campania, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria, Sardegna e Sicilia, il datore di lavoro potrà ridurre il versamento mensile dovuto all’Inps di un importo pari alla metà della retribuzione erogata al neoassunto, fino ad un massimo di 975 euro mensili, per 18 mesi: 325 euro mensili in più rispetto al valore originario dell’incentivo, che resta valido per le assunzioni effettuate nelle altre regioni. A stabilirlo è un emendamento approvato il 29 luglio scorso dal senato che ha votato i primi due articoli del ddl di conversione del D.L. n. 76/2013.

Assunzioni in sette giorni

Altra novità riguarda la procedura di riconoscimento dell’incentivo. E’ previsto, infatti, che l’Inps provveda entro tre giorni dalla presentazione della domanda di ammissione al beneficio da parte del datore di lavoro interessato, a fornire una specifica comunicazione in ordine alla sussistenza di una effettiva disponibilità di risorse per l’accesso…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it