Novità fiscali del 22 luglio 2013: sarà possibile evitare spesometro ed elenchi black list? Accordo di riduzione del canone di locazione: comunicazione al Fisco facoltativa

 

 
Indice:
1) Come evitare lo spesometro e le comunicazioni black list
2) Detrazione Iva: diritto esteso alle spese per il personale estero
3) Immobili: tassato l’uso dei terzi?
4) Viaggio premio offerto ai clienti: non è spesa di rappresentanza?
5) Operazione RESET contro le false compensazioni: da Entrate e Inps stop ai versamenti “fittizi” dei contributi previdenziali
6) Riduzione del canone di locazione: comunicazione al fisco facoltativa
7) Nuovo modello di Direzione regionale integrata: avvio fase sperimentale
8) Distribuzione di GNL (gas naturale liquefatto) a mezzo contenitori di stoccaggio: indicazioni procedurali e fiscali
9) Tirocini formativi con le vecchie regole
10) Perdita del “Bonus assunzione” in caso di licenziamento dei dipendenti
 

 
1) Come evitare lo spesometro e le comunicazioni black list?
Dal 1° gennaio 2015 i titolari di partita Iva potranno comunicare telematicamente all’Agenzia delle entrate ogni giorno i dati analitici delle fatture attive e passive.
L’adempimento farà venire meno diversi obblighi, tra cui lo spesometro, le comunicazioni black list, la solidarietà nel pagamento dell’Iva (ex art. 60-bis dpr 633/1972) e la responsabilità solidale negli appalti.
È quanto previsto da emendamenti al Decreto Legge n. 69/2013 (cd. Decreto fare) approvati dalle commissioni parlamentari.
Contestualmente alle nuove regole, verrà meno l’obbligo di indicare negli elenchi Intrastat le prestazioni di servizi intracomunitarie ricevute.
Responsabilità appalti
Viene confermato che la responsabilità solidale resta per le ritenute sui redditi di lavoro dipendente (e non per l’Iva).
Per evitare la responsabilità l’appaltatore dovrà vericare la corretta esecuzione degli adempimenti scaduti acquisendo il documento unico di regolarità tributaria relativo al subappaltatore presso un ufficio dell’Agenzia delle entrate. In arrivo un portale telematico ad hoc per acquisire la documentazione. Resta la sanzione da 5 mila a 200 mila euro a carico del committente.

2) Detrazione Iva: diritto esteso alle spese per il personale estero
L’impresa che si accolla le spese per il trasporto dall’abitazione al luogo di lavoro, per l’acquisto di indumenti e dispositivi di protezione, nonché per le trasferte di lavoratori dipendenti di un’altra società, che essa impiega in base a un contratto di fornitura di personale, ha diritto di detrarre l’Iva su tali spese, poiché presentano un nesso economico con la propria attività.
Si rileva dalla sentenza della Corte di giustizia Ue depositata il 18 luglio 2013, nella causa C-124/12.
Spese per la gestione di  un fondo pensione
Nella causa C-26/12, alla Corte Ue era stato chiesto se un’impresa che abbia costituito un fondo pensione come entità giuridicamente e fiscalmente distinta, per garantire i diritti pensionistici dei suoi dipendenti ed ex-dipendenti, potesse detrarre l’Iva assolta sulle prestazioni relative alla gestione e al funzionamento di tale fondo nella misura in cui i costi delle prestazioni acquistate rientrano nelle spese generali dell’impresa, sono, in quanto tali, elementi costitutivi del prezzo dei propri prodotti.
Ribaltando la soluzione negativa proposta dall’avvocato generale, la Corte ha concluso che l’acquisto delle prestazioni a monte trova la sua ragione esclusiva nelle attività imponibili del soggetto passivo e che sussiste il nesso diretto e immediato che legittima la detrazione.
Prova dell’acquisto di  beni
Sempre il 18 luglio 2013, nella sentenza relativa alla causa C-78/12 la Corte Ue ha dichiarato che, nel contesto dell’esercizio del diritto alla detrazione dell’Iva, la nozione di cessione di beni e la prova dell’…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it