Novità fiscali del 25 giugno 2013: parte in via sperimentale la notifica delle cartelle di pagamento via PEC

 

 
Indice:
1) Ufficiali le novità contenute nel cd. “Decreto fare”
2) Anagrafe tributaria: più facile la lotta all’evasione fiscale
3) Parte in via sperimentale la notifica delle cartelle di pagamento via PEC
4) Debiti per imposte non pagate dalle società anche di capitali: responsabilità solidale di amministratori e liquidatori
5) Giustizia civile: ultime modifiche
6) Nuove modifiche alla disciplina del “concordato in bianco”
 

 
1) Ufficiali le novità contenute nel cd. “Decreto fare”
Sono già ufficiali le novità approvate di recente dal nuovo governo. È stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 144 del 21 giugno 2013 (supplemento ordinario n. 50/L), il D.L. n. 69 del 21 giugno 2013, c.d. Decreto del fare, recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia”.
Queste le principali novità riguardanti l’ambito fiscale:
– Non è più pignorabile l’immobile del debitore, se adibito ad abitazione principale e se risulta essere l’unico di proprietà. Tale disposizione non è applicabile nel caso di immobile classificato nelle categorie catastali A/8 e A/9;
– è stato innalzato il numero delle rate mensili da 72 a 120 in cui può essere frazionato il debito iscritto a ruolo. Si decade dal beneficio della dilazione qualora non vengano pagate otto rate, anche non consecutive (prima erano due rate consecutive); passa poi da 15 a 60 giorni il termine entro il quale il terzo pignorato deve pagare il credito direttamente all’agente della riscossione.
– il pignoramento di stipendi e pensioni non può intaccare l’ultimo emolumento;
– per quanto riguarda le società di capitali, il pignoramento può riguardare al massimo un quinto dei beni delle stesse; la vendita all’asta non potrà avvenire prima che siano trascorsi almeno 300 giorni;
– l’addizionale IRES (“Robin tax”) deve essere applicata alle aziende con ricavi superiori a 3 milioni di euro e reddito imponibile superiore ad euro 300.000;
– è stata eliminata la tassa di possesso sulle imbarcazioni per le unità fino a 14 metri di lunghezza. Detta tassa è stata inoltre dimezzata per le imbarcazioni tra i 14,01 e 20 metri; in merito al “noleggio occasionale” esercitato dal proprietario dell’imbarcazione, per accedere alla tassazione di favore (regime forfetario con aliquota al 20%), non rilevano più i proventi conseguiti (il limite era fissato a 30mila euro), ma il numero di giorni in cui si svolge l’attività (massimo 60 in un anno);
– la responsabilità fiscale tra appaltatore e subappaltatore per il versamento dell’IVA in relazione alle prestazioni effettuate nel rapporto di subappalto è stata eliminata;
– è stato definitivamente soppresso (infatti, non ha mai trovato applicazione) il c.d. “770 mensile”;
– è stato rinviato al 16 ottobre il primo versamento della “Tobin tax”. Confermata l’applicazione del tributo per i trasferimenti azionari effettuati dall’1 marzo scorso, invece, per le operazioni relative a derivati, il via, già fissato all’1 luglio, è spostato all’1 settembre.
 
2) Anagrafe tributaria: più facile la lotta all’evasione fiscale
Ciò, particolarmente, con l’invio dei c/c al disco (SID), sistema reso operativo dal 24 giugno 2013.
Dunque, a partire da tale data (24 giugno 2013) accedere sui dati del conto corrente diventa facile al fine della lotta all’evasione fiscale.
Per la prima volta, infatti, l’anagrafe tributaria potrà acquisire direttamente le informazioni relative ai conti correnti dei contribuenti e stabilire così se il reddito dichiarato…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it