Novità fiscali del 12 giugno 2013: in Gazzetta Ufficiale il decreto per il pagamento dei debiti della P.A.

 

 

Indice:

 

1) Debiti PA: in G.U. il Decreto per i pagamenti alle imprese

 

2) Eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012: estesa la possibilità di accedere al finanziamento agevolato per il pagamento agevolato dei contributi

 

3) Rilascio procedura sperimentale di acquisizione e trasmissione domande sullo sgravio contributivo

 

4) Ridotto del 25% il contributo a carico delle imprese destinato al finanziamento dell’AGCM

 

5) Revisione della Costituzione per il buon funzionamento dell’economia

 

6)  Accertamento da studi di settore: una vaga motivazione da parte del giudice di merito favorisce il fisco

 

7) Rinnovato il protocollo d’intesa tra l’autoritaà sui contratti pubblici (avcp) e la guardia di finanza

 

8) Coltivatori diretti, coloni, mezzadri e imprenditori agricoli professionali: contributi obbligatori dovuti per l’anno 2013

 

9) Contributi dovuti dai concedenti per i piccoli coloni e compartecipanti familiari per l’anno 2013

 

 

1) Debiti PA: in G.U. il Decreto per i pagamenti alle imprese

La Legge del 6 giugno 2013 n. 64 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 132 del 7 giugno 2013.

Si tratta della conversione in legge, con modificazioni, del Decreto Legge 8 aprile 2013, n. 35, recante disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali.

E’, quindi, andato in G.U. il Decreto per il pagamento dei debiti della P A.

Il provvedimento consentirà il pagamento di arretrati alle imprese per 40 miliardi in dodici mesi, intesi a partire dalla metà del 2013.

Anche i singoli professionisti rientrano tra i beneficiari che potranno riscuotere i crediti accumulati nei confronti della P A.

Le amministrazioni, una volta identificati i soggetti titolari del diritto ad incassare il proprio credito, dovranno verificare l’eventuale copertura e, nel caso in cui non abbiano la disponibilità per saldare tutti, procedere al pagamento seguendo un ordine cronologico basato sull’anzianità del credito scaduto.

Al fine di reperire le risorse per assicurare la liquidità necessaria all’attuazione degli interventi è autorizzata l’emissione di titoli di Stato per un importo fino a 20.000 milioni di euro per ciascuno degli anni 2013 e 2014.

Inoltre, il MEF (RgS), ha emanato la circolare 6 giugno 2013, n. 27 con la quale vengono fornite alcune indicazioni sulla metodologia da adottare ai fini della predisposizione del piano del rientro.

 

 

2) Eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012: estesa la possibilità di accedere al finanziamento agevolato per il pagamento agevolato dei contributi

In relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 che hanno interessato i territori delle province di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo, l’art. 6 del D.L. 26 aprile 2013, n. 43 (GU n. 97 del 26/4/2013) ha differito dal 30 novembre 2012 al 15 giugno 2013 il termine per l’accesso ai finanziamenti per il pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, ed ha esteso la possibilità di accedere al finanziamento agevolato per il pagamento di imposte, contributi e premi per le somme dovute a qualunque titolo dal 1° luglio 2013 al 30 settembre 2013 (in precedenza fino al 30 giugno 2013)

(Inps, messaggio n. 9400 del 10 giugno 2013)

 

 

3)  Rilascio procedura sperimentale di acquisizione e trasmissione domande relative allo sgravio contributivo per l’incentivazione della contrattazione di secondo livello, riferito agli importi corrisposti nell’anno 2012

Con la circolare Inps n.73 del 03/05/2013 sono stati illustrati i contenuti e le modalità di accesso allo sgravio contributivo per l’incentivazione della contrattazione di secondo livello riferito agli importi corrisposti nell’anno 2012

Adesso l’Istituto previdenziale comunica che, a partire dalle ore 08.00 del giorno 10/06/2013 alle…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it