Modello Unico Persone Fisiche 2013: la documentazione utile per la compilazione

di Luigi Risolo

Pubblicato il 1 giugno 2013



a Giugno inizia la stagione di Unico: presentiamo un riassunto della documentazione che va richiesta ogni anno ai fini del calcolo dell'IRPEF

In riferimento al modello Unico Persone Fisiche 2013, redditi2012, si prende in considerazione l’analisi della documentazione probatoria necessaria e sufficiente alla compilazione dei seguenti quadri:

RA = Reddito dei terreni;

RB = Redditi dei fabbricati e altri dati;

RC = Redditi di lavoro dipendente e assimilati;

RP = Oneri e spese.

Di seguito, si riporta, in elencazione, la possibile documentazione che il contribuente potrebbe riportare in sede di compilazione del Modello Unico PF, al fine di poter predisporre al meglio al propria dichiarazione fiscale.

 

Tipologie di modelli CUD

  • Modello CUD 2013 (relativo ai redditi del 2012 ) consegnato dal datore di lavoro entro il 28 febbraio 2013;

  • Modello CUD 2013 relativo ai redditi pensionistici stampato e consegnato dal patronato, CAF, INPS…;

  • Modello CUD 2013 (riferito ai redditi del 2012 ) rilasciato dall’INPS a coloro che hanno percepito l’indennità di disoccupazione, di mobilità, di maternità e la CIG (cassa integrazione guadagni );

  • Modello CUD 2013 del coniuge e degli altri eventuali familiari fiscalmente a carico;

  • documentazione relativa ai pagamenti di pensioni estere.

 

Documentazione relativa ad altre tipologie di redditi conseguiti nel 2012

  • documentazione relativa ai redditi di capitale, ad esempio i dividendi azionari, ovvero modello ex RAD;

  • certificazione relativa ai compensi scaturenti da provvigioni, prestazioni occasionali o diritti d’autore;

  • ricevute dei Modelli F24 relativi ad eventuali pagamenti, in via autonoma, di acconti d’imposta;

  • eventuali altre tipologie di certificazioni da cui possano scaturire il ricevimento di redditi.

Situazione terreni e fabbricati

  • Atti notarili relativi alle compravendite e donazioni di terreni e fabbricati che si sono rogitati nel corso dell’anno 2012;

  • Contratti di locazione sugli immobili;

  • per gli immobili concessi in locazione, il cui canone è stato assoggettato al regime della cedolare secca occorre produrre i seguenti dati: copia del contratto, modello di registrazione (Mod. 69 o Siria), a dati catastali, i modelli F24 degli acconti versati ( se il contribuente ha agito in tal senso ), eventuali comunicazioni ( in materia di cedolare ) notificate al conduttore dell’immobile.

  • Visure catastali degli immobili che hanno subito una variazione del valore catastale;

  • Ricevute di pagamento dell’IMU riferite all’anno 2012.

 

Oneri detrazione e deduzione spese

Per i cittadini contribuenti residenti nelle zone terremotate dell’Abruzzo, devono tenere in considerazione, per riportarla in sede dichiarativa, la documentazione relativa;

  • al riconoscimento del credito d’imposta;

  • alla riduzione del 30% del canone di locazione.

 

Spese Sanitarie:

  • fatture relative alle visite mediche generiche e/o specialistiche;

  • fatture (emesse dalla struttura sanitaria interessata) relative ad analisi, accertamenti diagnostici e clinici, indagini radioscopiche;

  • fatture relative alle spese dentali (rilasciate dall’odontoiatra, medico specialista e/o dall’odontotecnico);

  • fatture o scontrini fiscali parlanti (nel caso di farmacie o negozi sanitari) relativi all’acquisto o affitto di dispositivi medici con annesso marchio CE;

  • fatture o scontrini parlanti (rilasciati dal negozio) relativi all’acquisto di apparecchi acustici;

  • fatture o scontrini parlanti (rilasciate dall’ottico optometrista), con indicazione della descrizione del bene acquistato e del codice fiscale dell’acquirente, per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto (gli occhiali e le lenti a contatto possono essere acquistate anche in un negozio diverso dall’ottico a patto che la fattura o scontrino sia accompagnato dalla prescrizione medica);

  • fatture (rilasciate da ospedali o case di cura) relative alle degenze ospedaliere;

  • fatture/ricevute relative alle rette della casa di riposo con indicazione separata dell’importo relativo all’assistenza sanitaria rispetto a quello del vitto;

  • fatture (rilasciate dal centro sanitario previa esibizione della prescrizione medica) relative alle spese di riabilitazione, ginnastica e massaggi;

  • ricevute del ticket (servizio sanitario nazionale) per le cure termali;

  • fatture, rilasciate dalla struttura termale, relative alle cure termali effettuate senza l’assistenza del SSN, purchè vi sia stata la prescrizione medica;

  • ticket sanitari versati presso il Sistema Sanitario Nazionale;

  • scontrini parlanti emessi dalla farmacia (comprensivi di codice fiscale, codice alfanumerico, natura e quantità) per acquisto di farmaci;

  • costi relativi ai certificati medici rilasciati dal medico, per qualunque uso;

  • fatture rilasciate dagli infermieri, operatori sanitari specializzati o da specialisti della riabilitazione;

  • fatture relative a spese assistenziali per i portatori di handicap (con annesso certificato di riconoscimento di tale stato);

  • fatture per acquisto di autoveicoli per i portatori di handicap (con annesso certificato di riconoscimento di tale stato);

  • ricevute relative alle spese per le badanti con annessa certificazione della non autosufficienza del soggetto assistito;

  • fatture e ricevute per le spese mediche sostenute all’estero, con annessa semplice traduzione in italiano se sono di lingua inglese, spagnolo, francese o tedesco, se, invece, sono di altre lingue occorre una traduzione giurata;

  • interessi passivi provenienti da mutui ipotecari con annessi contratto di mutuo e ricevuta della banca da cui risulti il logo pagamento per l’anno 2012;

  • fattura del notaio per il rogito del mutuo;

  • ricevute di pagamento di eventuali contributi previdenziale;

  • ricevuta di pagamento dell’assicurazione INAIL alle casalinghe;

  • ricevute di pagamento dei premi di assicurazione vita ed infortuni con annessi contratti di stipula;

  • ricevute di pagamento per le attività di piscina, palestra ed, in generale per pratica sportiva dei ragazzi;

  • ricevute di versamenti eseguiti a favore di associazioni sportive (sono da escludere le somme date a titolo di quote associative e quelli effettuati come pagamento di servizi prestati).

  • ricevute di pagamento delle tasse scolastiche presso istituti pubblici e privati ivi comprese quelle universitarie;

  • ricevute di pagamento delle rette dei bambini che frequentano gli asili nido;

  • ricevute per erogazioni liberali effettuate a favore di istituti scolastici;

  • i pagamenti dei canoni di locazione degli immobili per gli studenti universitari fuori sede (con annesso contratto);

  • spese per servizi funebri;

  • fatture, rilasciate dalle agenzie immobiliari e degli intermediari in generale, relative alle operazioni di intermediazione;

  • ricevute per contributi (erogazioni liberali) dati a favore di Onlus;

  • fatture per spese veterinarie;

  • scontrini fiscali parlanti per acquisto di farmaci veterinari;

  • ricevute relative al pagamento dei contributi previdenziali versati alle colf, per la parte a carico del datore di lavoro;

  • ricevute per contribuzioni o erogazioni liberali a favore degli enti o istituzioni religiose riconosciute (restano esclusi i versamenti direttamente effettuati presso le parrocchie);

  • contributo SSN versato sull’assicurazione di motoveicoli ed autoveicoli (cioè prendere l’importo della quietanza relativa al premio pagato nel 2012);

  • ricevute di versamento al fondo pensione con annesso contratto;

  • ricevute di versamento di contributi a favore di organizzazioni che operano nei paesi in via di sviluppo;

  • ricevute di pagamento della cartella esattoriale per il consorzio di bonifica;

 

Spese sull’abitazione principale

  • fatture, pagate a mezzo bonifico bancario o postale nel corso del 2012, relative al recupero edilizio dell’immobile (36% - 41% - 50%), giustificate dall’eventuale comunicazione al Centro Operativo di Pescara;

  • fatture e bonifici di pagamento (bancari o postali), per la detraibilità della quarta rata, relativi all’anno 2012, per acquisto di mobili, televisori, computer ed elettrodomestici ad uso di immobili ristrutturati in data successiva al 1° Luglio 2008;

  • fatture pagate nel corso del 2012, a mezzo bonifico bancario o postale, con annessa documentazione di spedizione all’Enea, per le spese di risparmio energetico.

 

Il coniuge separato

  • copie dei bonifici, bancari o postali, per la corresponsione degli assegni periodici ( 2012 ) al coniuge separato con annessa sentenza di separazione o divorzio;

  • sono esclusi gli assegni periodici corrisposti ai figli.

 

Considerazioni finali

I contribuenti che intendono rivolgersi ad un Caf o professionista abilitato diverso, rispetto a quello dell’anno precedente, dovranno consegnare al nuovo anche la documentazione relativa alla dichiarazione fiscale dell’anno precedente, i codici fiscali dei componenti il nucleo familiare, le visure catastali relativi agli eventuali fabbricati e terreni posseduti e, se sussiste un mutuo, il relativo contratto.

 

1 giugno 2013

Luigi Risolo