Rimborsi Irap: istanze correttive fino al 31 maggio

Fino al 31 maggio 2013, i contribuenti che hanno presentato domanda di rimborso ai sensi dell’art. 2 “Agevolazioni fiscali riferite al costo del lavoro nonché per donne e giovani” , comma 1-quater, del D.L. 201/2011, prima della pubblicazione della C.M. 8/E del 3 aprile 2013 (Deducibilità analitica dalle imposte sui redditi dell’imposta regionale sulle attività produttive relativa alle spese per il personale dipendente – Decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 e decreto legge 2 marzo 2012, n. 16) e che, in presenza di errori, non hanno avuto la possibilità di ripresentarla alla luce dei chiarimenti dell’Amministrazione finanziaria per via della chiusura del relativo canale telematico, possono presentare una nuova istanza correttiva della precedente, sempre per via telematica, senza incorrere nella decadenza dall’ordine cronologico acquisito con l’invio della prima.
 
Abbiamo elaborato un ottimo foglio di calcolo epr gestire le istanze di rimborso da IRAP, clicca qui per maggiori informazioni…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it