Novità fiscali del 22 maggio 2013: in G.U. le correzioni ad Unico2013

 

 

Indice:

1) Correzioni alle istruzioni e ai Modelli Unico 2013

2) Bollettino TARES in Gazzetta

3) Incentivo di 190 euro mensili per i datori che assumono lavoratori licenziati

4) Il Consiglio Europeo approva alcuni provvedimenti sulle Credit Rating Agencies

5) Iva e prestazioni di servizi nel settore delle telecomunicazioni: ecco i chiarimenti dalle Entrate

6) Lavoratori addetti alle prestazioni di lavoro temporaneo del settore portuale: contributo di finanziamento delle indennità di mancato avviamento al lavoro

7) Versamenti volontari: aggiornato dall’Inps il Portale dei pagamenti con la funzione di frazionamento del trimestre in pagamento

 

 

1) Correzioni alle istruzioni e ai Modelli Unico 2013

Il Direttore dell’Agenzia delle entrate, con il provvedimento n. 61260 del 20 maggio 2013, ha approvato alcune modifiche alle istruzioni e ai modelli di dichiarazione Unico 2013-SC e Unico 2013-SP, nonché alle istruzioni dei modelli di dichiarazione Unico 2013-ENC, Consolidato nazionale e mondiale 2013 e Irap 2013, approvati con separati provvedimenti del 31 gennaio 2013.

Inoltre, con il medesimo provvedimento sono state approvate alcune modifiche alle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nei modelli Unico 2013-SC, Unico 2013-ENC, Unico 2013-SP, Unico 2013-PF e 730/2013 approvate con separati provvedimenti del 15 febbraio 2013.

Le modifiche alle istruzioni e ai modelli di dichiarazione sono dovute a seguito degli aggiornamenti e alla correzione di alcuni errori materiali riscontrati dopo la loro pubblicazione sul sito internet dell’Agenzia delle entrate.

 

2) Bollettino TARES in Gazzetta

È stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 116 del 20 maggio 2013, il Decreto del Ministero Economia e Finanze del 14 maggio 2013, con il quale è stato approvato il modello di bollettino di conto corrente postale per il versamento della TARES.

Nel Decreto si ricordano inoltre le scadenze delle quattro rate trimestrali previste dalla legge, ossia: gennaio, aprile, luglio e ottobre. Tuttavia, viene evidenziato che i comuni hanno la facoltà di variare la scadenza e il numero di rate di pagamento.

I contribuenti sono tenuti ad effettuare il versamento della TARES dal primo giorno ed entro il sedicesimo giorno di ciascun mese di scadenza delle rate.

Numero e intestazione del conto corrente postale

Il modello di  bollettino  di  conto  corrente  postale  riporta obbligatoriamente il seguente numero di conto  corrente:  1011136627, valido indistintamente per tutti i comuni del  territorio  nazionale.

Su tale conto corrente non è ammessa l’effettuazione  di  versamenti tramite bonifico.

Il conto corrente postale per il versamento del  tributo,  della tariffa  e  della  maggiorazione  é  obbligatoriamente  intestato  a “PAGAMENTO TARES”.

 

3) Incentivo di 190 euro mensili per i datori che assumono lavoratori licenziati

Attesa per la pubblicazione in GU del decreto che sostituisce la “piccola mobilità.

Attende di essere pubblicato in “Gazzetta Ufficiale” il Decreto 19 aprile 2013 del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali che concede un beneficio ai datori di lavoro privati che, nel corso del 2013, assumono, a tempo determinato, indeterminato, part-time o anche a scopo di somministrazione, lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo nei dodici mesi precedenti da parte di imprese che occupano meno di 15 dipendenti.

Il provvedimento, registrato alla Corte dei Conti il 13 marzo scorso, è stato voluto dall’ex ministro Fornero per bilanciare la mancata proroga della possibilità per i lavoratori licenziati da imprese non rientranti nel campo Cigs di iscriversi nelle liste di mobilità senza diritto a fruire della relativa indennità.

In sostituzione, dunque, è stato pensato un incentivo ad hoc e per esso sono stati stanziati 20milioni di euro a valere sul Fondo di rotazione professionale. Entro tale limite di spesa, l’Inps può così autorizzare il suddetto…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it