Novità fiscali del 7 maggio 2013: le richieste per il 5 per mille vanno inviate oggi!

 

 

Indice:

1) Sgravio contributivo contratti di secondo livello

2) L’impresa start up innovativa: circolare di Assonime

3) Cinque per mille: richieste entro oggi

4) Le ultime dalla giurisprudenza tributaria (Cassazione)

5) Nuove misure per il miglioramento della giustizia civile

6) Aumento di capitale in presenza di perdite

7) Dovere di attivarsi degli amministratori senza deleghe

8) Studi di settore 2013: aggiornate le istruzioni in bozza

9) Installazione condizionatore: detrazione fiscale al 50%

 

 

1) Sgravio contributivo contratti di secondo livello

L’Inps, con la circolare n. 73 del 3 maggio 2013, ha fornito indicazioni sullo sgravio contributivo in favore della contrattazione di secondo livello introdotto nel nostro ordinamento dalla legge 247/2007, modificato in seguito dalla legge n. 183/2012 (legge di stabilità 2012) e, più recentemente, dal decreto interministeriale 27 dicembre 2012 il quale, all’articolo 1, ripartisce la dotazione finanziaria a disposizione per il 2012 (650 milioni di euro).

Tali risorse sono assegnate nella misura del 62,5% alla contrattazione aziendale e del 37,5% a quella territoriale.

In caso di mancato utilizzo dell’intera percentuale attribuita a ciascuna delle tipologie contrattuali, la quota residua sarà assegnata all’altra tipologia.

Dopo aver descritto oggetto e misura del beneficio, la circolare 73 si sofferma in particolare sulle condizioni di accesso allo sgravio con riferimento agli importi corrisposti nell’anno 2012 e sulle modalità di richiesta da parte dei datori di lavoro.

Sgravio contributivo per l’incentivazione della contrattazione di secondo livello per l’anno 2012

Sgravio contributivo, sulle erogazioni previste dai contratti collettivi di secondo livello, disciplinato dalle leggi n. 92/2012 e n. 247/2007: Prime indicazioni per l’anno 2012; criteri di ammissione al beneficio. L’apertura della procedura per l’invio delle domande sarà comunicata con separato messaggio.

Condizioni di accesso

Per accedere allo sgravio contributivo, i contratti collettivi aziendali e territoriali, ovvero di secondo livello devono presentare le seguenti caratteristiche:

– essere sottoscritti dai datori di lavoro e depositati (ove già non lo fossero stati), a cura dei medesimi o delle associazioni a cui aderiscono, presso le Direzioni territoriali del Lavoro, entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto ministeriale;

– prevedere erogazioni correlate ad incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione ed efficienza organizzativa, oltre che collegate ai risultati riferiti all’andamento economico o agli utili della impresa o a ogni altro elemento rilevante ai fini del miglioramento della competitività aziendale.

Nel caso di contratti territoriali, qualora non risulti possibile la rilevazione di indicatori a livello aziendale, i criteri di erogazione da assumere saranno legati agli andamenti delle imprese del settore sul territorio.

In assenza di deposito non sarà possibile l’ammissione allo sgravio contributivo.

 

2) L’impresa start up innovativa: circolare di Assonime

Il  Decreto legge Crescita bis (o 2.0) ha introdotto una nuova disciplina per promuovere la nascita e la crescita di imprese innovative nel settore tecnologico (start up innovative).

Si tratta di un corpo organico di norme, le cui misure coinvolgono i diversi soggetti che partecipano alla nascita e al consolidamento di queste imprese. Tra questi: le imprese che offrono servizi qualificati di sostegno alle start up innovative (c.d. incubatori di start up innovative), gli investitori, i collaboratori e i dipendenti. I nuovi istituti riguardano diversi ambiti normativi, il diritto societario, il diritto del mercato dei capitali, il diritto fallimentare, il diritto del lavoro e il diritto tributario.

Assonime, con la circolare n. 11 del 06 magio 2013, ha illustrato il complesso di queste disposizioni.

 

3) Cinque per mille: richieste entro oggi

Richieste dal non…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it