Le novità in materia di finanza locale dei mese di aprile e maggio 2013

DL Pagamenti

L’Anci ha reso disponibile sul sito Ifel la propria nota di lettura relativa al Decreto-legge 8 aprile 2013 n. 35 (cosiddetto DL Pagamenti) che dovrebbe consentire agli Enti locali il pagamento di una parte dello stock dei debiti in conto capitale accumulati nei confronti dei propri fornitori e che attualmente è in fase di conversione presso il Parlamento.

ALLEGATO1

 

Deficit strutturale degli Enti locali

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il decreto del Ministero dell’Interno 18 febbraio 2013 relativo all’individuazione dei parametri di deficitarietà strutturale per il triennio 2013-2015, per province, comuni e comunità montane. I parametri trovano applicazione a partire dagli adempimenti relativi al rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2012 e al bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2014.

 

Estinzione anticipata del debito e Spending review

Con propria comunicazione del 6 marzo 2013, il Ministero Economia e Finanze – Ragioneria Generale dello Stato, in risposta ad una nota di richiesta dell’ANCI, ha chiarito che «si possono considerare utilmente perfezionate, ai fini di cui al comma 6-bis, dell’articolo 16 del D.L. n. 95/2012, convertito dalla Legge n. 135/2012 (cosiddetta Legge Spending review-bis), le operazioni di riduzione ed estinzione anticipata del debito per le quali il relativo impegno di spesa sia stato effettuato entro il 31 dicembre 2012 e il relativo ordine di pagamento emesso entro la medesima data e, ciò, anche ove si consideri che i ritardi nel pagamento dei suddetti ordinativi non sono, in linea generale, riconducibili all’operato del comune stesso».

ALLEGATO2

 

Fabbisogni standard

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n. 80 del 5 aprile 2013 e sul portale del federalismo fiscale l’adozione della nota metodologica e del fabbisogno standard per ciascun Comune e Provincia, relativi alle funzioni di polizia locale (Comuni), e alle funzioni nel campo dello sviluppo economico – servizi del mercato del lavoro (Province), ai sensi dell’art. 6 del decreto legislativo n. 216/2010 (D.P.C.M. 21 dicembre 2012) . Il decreto dovrà essere pubblicato sul sito istituzionale di ciascun ente.

http://www.portalefederalismofiscale.gov.it/portale/it/c/document_library/get_file?uuid=08b5931d-1aa4-4138-bbf8-748c59b99132&groupId=10157

 

Mancato aggiornamento periodico degli oneri di urbanizzazione

La Sezione giurisdizionale per il Molise della Corte dei Conti nella Delibera n. 21/2013 del 15 febbraio 2013 sancisce che rispondono di danno erariale i soggetti che non hanno disposto, con cadenza quinquennale, l’adeguamento degli oneri di urbanizzazione in conformità alle disposizioni di cui all’articolo 7 della Legge n. 537/1993 e ribadite dall’articolo 16, comma 6, del D.P.R. n. 380/2001, determinando il mancato introito per le casse comunali. Del danno rispondono l’Assessore nonché i responsabili apicali e/o direttivi dell’area tecnica, competenti per il rilascio dei provvedimenti in materia edilizia, che non si sono attivati al fine di far adeguare al consiglio comunale le tariffe dei contributi e degli oneri di costruzione.

Molise, Sezione Giurisdizionale – Delibera n. 21/2013 del 15 febbraio 2013

ALLEGATO3

 

Leasing in costruendo

La Sezione per il Veneto della Corte dei Conti nella Delibera n. 74/2013 muove importanti considerazioni in merito alla corretta contabilizzazione in bilancio del leasing immobiliare in costruendo, reputata come elemento rilevante ai fini della valutazione del rispetto dei vincoli in materia di indebitamento dell’ente.

Veneto – Deliberazione n. 74/2013 del 12 marzo 2013

https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=1330-18/03/2013-SRCVEN

 

Mercato elettronico per gli acquisti in economia

La Sezione Lombardia della Corte dei Conti nella Delibera n. 92/2013 del 18 marzo 2012 ribadisce che ai sensi dell’art. 1, comma 450 della Legge 27 dicembre 2006 n. 296, nel testo vigente, le amministrazioni pubbliche non statali «per gli acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia di rilievo comunitario, sono tenute a fare ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione ovvero ad altri mercati elettronici».

In particolare, sostengono i giudici contabili, tale obbligo di ricorso ai mercati elettronici è in vigore, per le amministrazioni non statali, a decorrere dal 9 maggio 2012. L’espressione “acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia” è tale da ricomprendere anche gli acquisti in economia, per i quali si potrà, pertanto, prescindere dai mercati elettronici, solo nell’ipotesi di non reperibilità dei beni e servizi necessitati. I contratti stipulati in violazione di tale obbligo sono nulli e costituiscono illecito disciplinare e contabile.

Lombardia – Delibera n. 92/2013 del 18 marzo 2012

https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=1369-21/03/2013-SRCLOM

 

Relazioni semestrali alla Corte dei Conti

La Sezione Autonomie ha emanato la Delibere n. 4/2013/INPR del 18 febbraio 2013 con cui si specificano le Linee guida che le amministrazioni locali saranno tenute a seguire nella predisposizione delle relazioni semestrali, che dovranno essere inviate alle competenti Sezioni regionali di controllo della Corte dei Conti in ossequio a quanto previsto all’art.148 del TUEL come riformulato dall’articolo 3, comma 1, lettera e) del Decreto-legge 10 ottobre 2012 n. 174, convertito con modificazioni dalla legge n. 213/2012 (cosiddetto Decreto Enti locali).

Nello schema di relazione da inviare alla Corte dei conti sono distinte due maxisezioni. La prima guarda direttamente ai conti dell’ente, e pone la sua attenzione sul sistema dei documenti di programmazione dell’ente (Peg, dotazione organica, sistema delle partecipate, programma triennale dei lavori pubblici e così via) per poi dedicarsi alla dinamica di entrate (capacità di riscossione, la valutazione delle fonti di finanziamento e i proventi dalla gestione del patrimonio), mentre nella seconda parte si chiedono lumi sulle riduzioni effettive conseguenti alla Legge Spending review-bis, le modalità di acquisto di beni e servizi, il numero di appalti e le modalità di affidamento, la gestione del contenzioso) e spese (con particolare attenzione al sistema dei controlli interni e alle modalità operative e agli atti assunti in relazione anche al controllo strategico, al controllo di gestione e a quello sulle partecipate).

ALLEGATO4

ALLEGATO5

 

Limiti alle operazioni di acquisto di immobili

La Delibera n. 9/2013 della Sezione di controllo per la Liguria della Corte dei Conti disserta sulla ratio e sulle modalità di concreta applicazione delle limitazioni alle operazioni di acquisto degli immobili poste a carico degli Enti locali ai sensi dell’articolo 12, commi 1-ter, 1-quater, 1-quinquies della Legge n. 111/2011, introdotto dall’articolo 1, comma 138 della Legge n. 228/2012 (cosiddetta Legge di stabilità 2013).

ALLEGATO6

 

Parere errato e responsabilità erariale

La procura regionale per il Piemonte della Corte dei Conti, con provvedimento del 9 aprile 2013, non ha ritenuto sussistere la responsabilità erariale a carico di un Comune che ha costituito illegittimamente una società di capitali per la gestione delle farmacie comunali in contrasto col disposto dell’articolo 14 comma 32 del D.L. n. 78/2010. La procura regionale valuta non presente l’elemento della colpa grave o del dolo nella condotta dei soggetti che hanno posto in essere l’operazione, in quanto sviati da un parere, seppure errato, avanzato dall’Anci.

ALLEGATO7

 

Elezioni amministrative del 26 e 27 maggio 2013

Il Ministero dell’Interno emana la circolare F.L. n. 7/2013 del 4 aprile 2013, ad oggetto la competenza degli oneri da sostenere per lo svolgimento delle Elezioni amministrative del 26 e 27 maggio 2013.

http://finanzalocale.interno.it/circ/fl1-13.html

 

Marco Castellani

31 Maggio 2013

Condividi:


Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it