Dipendente part-time e regime dei minimi

di Massimiliano De Bonis

Pubblicato il 4 maggio 2013



può un dipendente part-time aprire una partita IVA con regime dei minimi? E quali possono essere le controidicazioni di tale scelta?

QUESITO

Un fisioterapista esercita la propria professione in qualità di dipendente part-time (20 ore settimanali) presso una azienda privata nonché, occasionalmente, in forma autonoma emettendo ricevute per compenso di lavoro occasionale.

Volendo incrementare la propria attività di lavoro autonomo chiede di conoscere se:

- Può rientrare nel c.d. regime dei minimi?

- In caso di licenziamento perde il diritto alla prestazione di disoccupazione?

- Può, successivamente all’interruzione del rapporto di lavoro dipendente, instaurare una collaborazione autonoma con il medesimo committente senza perdere l’eventuale diritto al mantenimento del regime fiscale agevolato dei minimi?

Scarica il documento