La Regione Marche incentiva l’internazionalizzazione


La Regione Marche incentiva l’assunzione di giovani diplomati e laureati con una formazione o esperienza specifica nel settore dell’internazionalizzazione, sostenendo le micro, piccole e medie imprese per l’avvio ed il consolidamento di processi di internazionalizzazione avanzati.

 

Soggetti beneficiari

  1. le imprese private singole (società in nome collettivo, società in accomandita semplice, società a responsabilità limitata, società per azioni, imprese individuali, società semplici) e società cooperative;

  2. le “Associazioni tra professionisti” o Studi professionali che operano nel campo dei servizi;

  3. Raggruppamenti di micro, piccole e medie imprese con forma giuridica di contratto di rete;

  4. A.T.I. Associazioni Temporanee di micro, piccole e medie imprese;

  5. Consorzi (di micro, piccole e medie imprese) con attività esterna e Società consortili (di micro, piccole e medie imprese) costituite anche in forma cooperativa;

  6. Consorzi all’export;

  7. Consorzi per l’internazionalizzazione;

con sedi/unità operative ubicate nella regione Marche

 

Giovani da assumere

Giovani iscritti nell’apposito elenco regionale e quindi in possesso dei seguenti requisiti:

  • Età fino a 35 anni compiuti al momento dell’inoltro della domanda;

  • Disoccupati, inoccupati, beneficiari di ammortizzatori sociali, ovvero occupati al momento dell’invio della domanda;

  • Residenti o domiciliati (da almeno 1 anno) nella regione Marche;

  • Laureati (vecchio e nuovo ordinamento, laurea triennale) in materie giuridico- economiche dal cui piano di studi risulti il superamento di esami attinenti ai processi di internazionalizzazione;

  • Laureati (vecchio e nuovo ordinamento, laurea triennale) in qualsiasi disciplina ma in possesso di specializzazione o qualifica post laurea o Master o comprovata esperienza lavorativa (di almeno 2 anni) nei processi di internazionalizzazione alle imprese;

  • Diplomati di scuola media superiore con attestato di qualifica o comprovata esperienza lavorativa (di almeno 3 anni) nei processi di internazionalizzazione alle imprese;

  • Conoscenza di almeno una lingua straniera.

 

Contenuto del progetto

  • Sviluppo canali commerciali e distributivi all’estero;

  • Sviluppo piano comunicazione e marketing a livello internazionale;

  • Avvio e gestione di uffici o sale espositive all’estero;

  • Partecipazione a fiere e saloni, ubicati in Paesi interni ed esterni all’area UE;

  • Creazione di uffici o sale espositive all’estero;

  • Realizzazione di nuovi centri di assistenza tecnica post-vendita all’estero, detenuti in forma diretta;

  • Realizzazione di nuove strutture logistiche all’estero di transito e di distribuzione internazionale di prodotti, detenute in forma diretta;

  • Azioni promozionali: incoming di operatori esteri, incontri bilaterali fra operatori, workshop, seminari all’estero o nelle Marche, azioni di comunicazione sul mercato, eventi collaterali alle presenze fieristiche, realizzazione di siti Web specifici in lingua inglese o del paese target;

  • Servizi e attività di consulenza;

  • Gestione e coordinamento del progetto (purché il programma di internazionalizzazione sia presentato da un RTI, da una rete di imprese o da un consorzio).

 

Entità del contributo

L’importo dell’incentivo per un’assunzione a tempo indeterminato e determinato full time, è pari al 50% del costo salariale lordo annuo fino ad un massimo di:

  • 20.000 euro annui e per due anni, nel caso di tempo indeterminato;

  • 15.000 euro nel caso di tempo determinato, per un contratto biennale.

  • 10.000 euro nel caso di assunzione di un lavoratore già occupato. L’incentivo sarà concesso per due anni.

Nel caso di assunzione a tempo indeterminato part-time, l’importo del contributo sarà ridotto proporzionalmente al numero di ore settimanali previsto dal CCNL.

 

Modalità di erogazione del contributo

  • in un un’unica soluzione al termine della terza annualità nel caso di assunzione a tempo indeterminato e al termine della seconda annualità nel caso di assunzione a tempo determinato.

  • A rate, con un anticipo pari al 50% del contributo totale assegnato all’impresa singola o associata ed un saldo a conclusione della terza annualità in caso di assunzione a tempo indeterminato, e a conclusione della seconda annualità in caso di assunzione a tempo determinato.

 

Termine e modalità di presentazione della domanda

Le domande di contributo devono essere presentate entro il 25 giugno 2013, al seguente indirizzo:

Regione Marche

Servizio Internazionalizzazione, Cultura, Turismo, Commercio e Attività Promozionali

Via Gentile da Fabriano, 9

60125 Ancona

 

27 aprile 2013

Anna Maria Pia Chionna


Partecipa alla discussione sul forum.