Novità fiscali del 15 marzo 2013: tutti i chiarimenti sulla nuova ASPI

Pubblicato il 15 marzo 2013

al via la collaborazione tra Inail e Guardia di Finanza; controlli fiscali: scoperto falso circolo privato; lastrico solare: si alle agevolazioni fiscali e altre di giurisprudenza; sul sito delle Entrate i dati sull’andamento del mercato immobiliare del 2012; indennità di disoccupazione ASpI ai lavoratori sospesi; ulteriore circolare Inps sull’indennità di disoccupazione ASpI e mini–ASpI

 

 

Indice:

1) Al via la collaborazione tra Inail e la Guardia di Finanza

2) Controlli fiscali: scoperto falso circolo privato

3) Lastrico solare: si alle agevolazioni fiscali e altre di giurisprudenza

4)  Sul sito delle Entrate i dati sull’andamento del mercato immobiliare del 2012

5) Indennità di disoccupazione ASpI ai lavoratori sospesi

6) Ulteriore circolare Inps sull’indennità di disoccupazione ASpI e mini–ASpI

 

 

1) Al via la collaborazione tra Inail e la Guardia di Finanza

Potenziata la collaborazione tra inail e la guardia di finanza firmato il protocollo d’intesa.

E’ stato firmato il 14 marzo 2013, presso il Comando Generale della Guardia di Finanza, il Protocollo d’intesa che disciplina la collaborazione tra il Corpo e I’Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro.

Lo ha reso noto un comunicato congiunto del 14 marzo 2013 emesso dall’Inail e dalla GdF.

Il protocollo, sottoscritto dal Comandante Generale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d’Armata Saverio Capolupo, e dal Presidente dell’Istituto, Prof. Massimo De Felice, prevede azioni comuni contro l’evasione fiscale e contributiva, a tutela del lavoro regolare.

Sulla base dell’intesa, il Nucleo Speciale Entrate provvederà ad elaborare, insieme all’Inail, le linee di sviluppo dell’attività di collaborazione, anche per singoli settori, attraverso analisi di contesto e delle aree di rischio, per la verifica delle dinamiche macroeconomiche e l’individuazione di soggetti potenzialmente irregolari verso cui indirizzare le azioni ispettive.

L’Inail procederà alla segnalazione di informazioni, notizie ed elementi utili per la prevenzione e la repressione del lavoro nero, anche nel settore marittimo, al Nucleo Speciale Entrate, che potrà attivare i Comandi Provinciali ed i Reparti Operativi Aeronavali per lo sviluppo di autonome attività ispettive, anche attraverso specifici piani di controllo su base progettuale, con obiettivi, metodologie operative e tempi predefiniti.

Lo scambio di informazioni è uno dei punti di forza del Protocollo, che prevede altresì lo svolgimento di riunioni di coordinamento anche a livello locale tra Comandi e Reparti territoriali ed Uffici periferici dell’Inail nonché l’organizzazione di iniziative didattiche a favore del personale interessato alle specifiche attività oggetto del Protocollo.

Il Presidente dell’Istituto ed il Comandante Generale della Guardia di Finanza hanno sottolineato la loro soddisfazione per l’adozione di questo nuovo strumento, che contribuirà a potenziare la lotta al lavoro nero ed all’evasione fiscale e contributiva, a tutela dei lavoratori e dei datori di lavoro onesti.

 

2) Controlli fiscali: scoperto falso circolo privato

L’attività dichiarata al fisco era di circolo ricreativo, in realtà si trattava di un esercizio commerciale di vendita al dettaglio di accessori e calzature.

La Guardia di Finanza ha smascherato un tizio, che si dichiarava promotore di attività ludico - ricreative come presidente di un circolo sportivo.

Lo ha comunicato la GdF con una nota del 14 marzo 2013.

L’attività svolta, però, del circolo non aveva neppure il nome sulle insegne esposte all’esterno dell’esercizio.

Il locale era allestito come un vero e proprio negozio di calzature, con ingresso libero e non limitato ai soli soci, con una superficie di oltre 200 mq. e ospitava un’ampia esposizione per nulla riconducibile alle finalità associative ed evidentemente rivolta in via esclusiva alla vendita.

Al momento del controllo i finanzieri hanno identificato un cliente, assolutamente ignaro di trovarsi all’interno di un circolo, che aveva appena acquistato un paio di scarpe, per il quale, naturalmente, non era stato rilasciato lo scontrino fiscale.

L’attività svolta dalle Fiamme Gialle ha permesso di appurare violazioni alle più elementari norme regolanti lo specifico settore.

L’operazione di servizio ha consentito di individuare un’attività economica esercitata abusivamente ed in violazione alla legge che disciplina il commercio e di sottoporre a sequestro 1.200 calzature per un valore commerciale superiore ad €. 10.000,00.

L’esito del controllo amministrativo è stato segnalato al Comune di appartenenza per l’irrogazione delle previste sanzioni amministrative, mentre dal punto di vista tributario sono scattati gli accertamenti del caso finalizzati a quantificare il volume di affari realizzato dal finto circolo e non sottoposti a tassazione.

Nel corso del controllo, infine, è stato rilevato che il presidente del circolo era stato destinatario di un provvedimento di interdizione dall'esercizio dell'attività commerciale emesso dal Tribunale di Latina, motivo per cui è scattata la segnalazione alla competente A.G. per il reato di inosservanza di provvedimenti della Pubblica Autorità.

 

3) Lastrico solare: si alle agevolazioni fiscali e altre di giurisprudenza

Le agevolazioni fiscali previste per la prima casa valgono anche sul lastrico solare di proprietà esclusiva del condomino.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 6259 del 13 marzo 2013. che ha accolto la tesi del proprietario di un appartamento con annesso lastrico solare.

Tale contribuente aveva acquistato l’immobile pagando le imposte ipot