Le novità in materia di finanza locale del mese di marzo 2013


Patto di stabilità

La Ragioneria Generale dello Stato ha emanato la Circolare n. 5 del 7 febbraio 2013, contenente i criteri interpretativi per l’applicazione delle nuove regole del Patto di stabilità con riferimento al triennio 2013-2015 da parte degli enti locali, inclusi il metodo di calcolo degli obiettivi programmatici, i “patti di solidarietà” fra gli enti territoriali e il meccanismo premiale basato sulla virtuosità.

http://www.rgs.tesoro.it/VERSIONE-I/CIRCOLARI/2013/Circolare_del_7_febbraio_2013_n_5.html

 

Riduzioni risorse Legge Spending review

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Ministro dell’Interno del 31 gennaio 2013, concernente l’ aggiornamento del Decreto del 25 ottobre 2012 – riduzione risorse ai comuni ai sensi dell’art.16 comma 6 e 6-bis D.L. 95/2012 ed i relativi allegato A (http://finanzalocale.interno.it/circ/dec4-13allA.pdf) e allegato B (http://finanzalocale.interno.it/circ/dec4-13allB.pdf).

Il taglio da 2,25 miliardi ai fondi degli enti locali in calendario nel 2013 è guidato dal meccanismo automatico dei «consumi intermedi», cioè le spese di funzionamento registrato dal Siope (Sistema informativo sulle operazioni degli enti pubblici), e non sarà raffinato dai fabbisogni standard e dagli altri parametri. Un’eventuale intesa in Conferenza Unificata che potesse individuare parametri migliori per rimodulare il riparto del taglio non è stata infatti raggiunta.

Il predetto decreto sopprime gli allegati A e B del decreto 25 ottobre 2012, pertanto i comuni dovranno fare riferimento agli importi rideterminati degli allegati A e B del nuovo decreto del 31 gennaio 2013.

http://finanzalocale.interno.it/circ/dec4-13.html

Al seguente link http://finanzalocale.interno.it/apps/floc.php/in/cod/20 sono visualizzabili i dati utilizzati per l’applicazione ai singoli comuni dei tagli previsti dalla Legge Spending review secondo la metodologia prevista dall’Accordo siglato in sede di Conferenza Stato, città ed autonomie locale dell’11 ottobre 2012 (il cui testo è disponibile al seguente indirizzo internet:

www.conferenzastatocitta.it/Documenti/DOC_017421_Atto%20%20n%20%20252%20con%20allegato.pdf) e applicati con Decreto del Ministro dell’interno 25 ottobre 2012.

 

Sisma (Fabio Federici)

Con Deliberazione del 15 febbraio 2013, pubblicata in G.U. del 18 febbraio 2013 n. 41, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, a seguito della richiesta delle regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto ha deliberato una deroga al limite (previsto dalla Legge di Stabilità 2013) del 20% all’acquisto di beni mobili e all’affitto di beni immobili a favore dei Comuni colpiti dal sisma dello scorso mese di maggio 2012.

ALLEGATO1

 

Irretroattività dell’adeguamento degli oneri di urbanizzazione

Il Tar Puglia, con la sentenza n. 48 del 15 gennaio 2013 ha stabilito l’irretroattività delle determinazioni comunali volte a stabilire criteri generali e nuove tariffe di calcolo degli oneri di urbanizzazione. Le nuove determinazioni tariffarie trovano applicazione solo per i permessi rilasciati dopo l’adozione dell’atto deliberativo e certamente non per quelli rilasciati anteriormente.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Lecce/Sezione%203/2012/201200581/Provvedimenti/201300048_01.XML

Sempre in tema di oneri di urbanizzazione si fa presente l’ articolo 4 della Legge n.10 del 14 gennaio 2013, che al comma 3 ha disposto la destinazione dei contributi per il rilascio dei permessi di costruire e delle sanzioni per almeno il 50%:

– alla realizzazione di opere di urbanizzazione

– al recupero urbanistico

– alla manutenzione del patrimonio comunale.

http://www.gazzettaufficiale.it/do/gazzetta/serie_generale/0/pdfPaginato?dataPubblicazioneGazzetta=20130201&numeroGazzetta=27&tipoSerie=SG&tipoSupplemento=GU&numeroSupplemento=0&numPagina=6&edizione=0&elenco30giorni=true

 

Enti locali strutturalmente deficitari

Il Ministero dell’Interno mediante il Decreto del 18 febbraio 2013 ha proceduto all’elencazione dei parametri da considerare per il triennio 2013-2015 ai fini dell’individuazione della situazione di deficitarietà strutturale dei singoli enti locali.

http://finanzalocale.interno.it/circ/dec6-13.html

 

Limiti all’acquisto di immobili

La Sezione Liguria della Corte dei conti illustra nella Deliberazione n. 9 del 31 gennaio 2013 gli aspetti più rilevanti dei limiti alla facoltà di acquisto di immobili da parte degli enti locali, introdotti dall’articolo 12 della Legge n. 111/2011 (cosiddetta Legge di stabilità 2012).

ALLEGATO2

 

Onorificità degli incarichi

La Sezione Lombardia della Corte dei conti nella Deliberazione n. 22/2013/PAR del 21 gennaio 2013 fa presente che l’articolo 6, comma 2 del D.L. n. D.L. n. 78/2010, convertito nella legge n. 122/2010, che impone l’onorificità della partecipazione agli organi collegiali, anche di amministrazione, degli enti, che comunque ricevono contributi a carico delle finanze pubbliche, va riferita anche agli enti, anche aventi struttura privatistica (eccezion fatta per le società), che «comunque ricevono contributi a carico delle finanze pubbliche».

Nel caso dell’Azienda speciale alla quale sia stata affidata la gestione del servizio di farmacia comunale, posto che il Comune ha conferito il capitale di dotazione necessario all’erogazione dei servizi da parte dell’organismo strumentale, occorre anche valutare se, nella fase istitutiva, vi sia stata tale attribuzione economica.

Ove, si accerterà che in fase di costituzione o successivamente sono state effettivamente attribuite ad un’Azienda speciale una delle descritte utilità economiche, risulterà pertanto integrato il presupposto per l’attribuzione del carattere onorifico agli incarichi di Presidente e componente del Consiglio d’amministrazione.

https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=595-05/02/2013-SRCLOM

 

Rimborso spese viaggio agli amministratori

La Corte dei Conti, sezione regionale Campania, con la Deliberazione n. 21/2013 del 14 febbraio 2013, si occupa del rimborso spese spettante agli amministratori locali per missioni svolte con l’utilizzo del mezzo proprio.

https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=809-15/02/2013-SRCCAM

 

Patto regionale verticale incentivato

La Conferenza Stato-Regioni ha modificato il riparto del contributo previsto dalla Legge n. 228/2012 nell’ambito del cosiddetto Patto regionale verticale incentivato.

ALLEGATO3

Contratti derivati

Il TAR Toscana nella sentenza n. 263/2013, Comuni ed enti pubblici in genere non possono annullare in autotutela contratti, stipulati con privati, che siano efficaci da più di tre anni, quando lo scopo dell’annullamento è di «conseguire risparmi o minori oneri finanziari».

In questi casi rileva, spiegano i giudici, il limite dei tre anni, fissato dall’articolo 1, comma 136 della Legge n. 311/2004 per l’autotutela nei rapporti con i privati.

ALLEGATO4

 

Marco Castellani

31 Marzo 2013


Partecipa alla discussione sul forum.