Buoni pasto e ticket restaurant

1. REGOLAMENTO D.P.C.M. 18.11.2005 NR.20586 PER EMISSIONE E UTILIZZO DEI BUONI PASTO

Si premette che i contratti collettivi di lavoro, sia nel pubblico impiego che nel lavoro privato, nella retribuzione possono comprendere anche delle indennità aggiuntive non in denaro ma in natura.

In particolare, il buono pasto o ticket restaurant permette all’utilizzatore di ricevere un servizio sostitutivo di mensa aziendale di importo corrispondente al valore facciale del buono pasto. Consiste nella sostituzione del servizio con un buono di un determinato controvalore economico, disciplinato ai fini dell’emissione dalla legge.

Il buono pasto è un beneficio che viene concesso dal datore di lavoro per sopperire alla mancanza di un servizio mensa presente nell’azienda.

Il Regolamento D.P.C.M. 18.11.2005, in vigore dal 18.01.2006, è stato emesso a seguito della delega conferita con l’art.14-vicies-ter, della legge n.168 del 17.08.2005.

Il citato regolamento ha previsto quanto segue:

  • SOGGETTI COINVOLTI legati tra loro da determinati rapporti contrattuali:

  1. la società che emette i buoni pasto;

  2. l’esercizio che eroga il servizio sostitutivo di mensa;

  3. il cliente – datore di lavoro -, sia pubblico che privato, che acquista dall’emittente i buoni pasto e li rilascia al lavoratore come documento che legittima l’acquisto di alimenti e bevande presso gli esercizi convenzionati.

 

  • BUONO PASTO:

  1. Per buono pasto si intende il documento di legittimazione, anche in forma elettronica, che attribuisce al possessore, ai sensi dell’art.2002 c.c., il diritto ad ottenere dagli esercizi convenzionati la somministrazione di alimenti e bevande e la cessione di prodotti di gastronomia pronti per il consumo, con esclusione di qualsiasi prestazione in denaro (art.2, lett. c).

I buoni pasto devono riportare:

  1. il codice fiscale o la ragione sociale del datore di lavoro;

  2. la ragione sociale e il codice fiscale della società di emissione;

  3. il valore facciale espresso in valuta corrente;

  4. il termine temporale di utilizzo;

  5. uno spazio riservato all’apposizione della data di utilizzo, della firma dell’utilizzatore e del timbro dell’esercizio convenzionato presso il quale il buono pasto viene utilizzato;

  6. la dicitura “Il buono pasto non è cumulabile, né cedibile né commerciabile, né convertibile in denaro; può essere utilizzato solo se datato e sottoscritto dall’utilizzatore”.

 

  • SOCIETA’ EMITTENTE:

L’art. 3 del Dpcm individua i requisiti che la società emittente i buoni pasto deve possedere e cioè:

  1. essere società di capitali con capitale sociale versato non inferiore a 750mila euro;

  2. l’oggetto sociale deve consistere nell’erogare servizi sostitutivi di mensa attraverso l’emissione dei buoni pasto;

  3. il bilancio deve essere redatto col corredo di una relazione di una società di revisione;

  4. occorre inviare una dichiarazione di inizio di attività al Ministero delle attività produttive;

  5. amministratori, sindaci e direttori generali non devono trovarsi in una condizione di ineleggibilità oppure non devono avere riportato condanne penali per una serie di reati dettagliati dall’art.3 dello stesso Dpcm.

Le società ammesse alla emissione sono quelle che si aggiudicano la specifica gara nel rispetto dei criteri e dei parametri indicati all’art.6 del Dpcm quali: il prezzo, l’entità del rimborso all’esercizio convenzionato, i termini di pagamento all’esercizio stesso da parte della società emittente nonché la presenza di più convenzioni.

  • ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE:

Anche gli esercizi che erogano la prestazione sostitutiva di mensa al lavoratore devono possedere determinati requisiti.

Gli esercizi abilitati a ricevere i buoni pasto e a corrispondere in cambio il servizio sostitutivo di mensa sono i seguenti:

  1. esercizi di somministrazioni di alimenti e bevande (legge n. 287 del 1991);

  2. esercizi che svolgono attività di cessioni di prodotti di…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it