Novità fiscali del 15 febbraio 2013: la Russia esclusa dai paesi white list

 

 

Indice:

1) Approvate e pubblicate le specifiche tecniche per i modelli Irap e Cnm

2) Maternità: convalida lunga indennità invariata

3) Bonus bebè per le mamme lavoratrici: Decreto in G.U.

4) La Russia fuori dalla white list

5) Fondi comuni immobiliari, SGR e trascrizione

6) IVA e imposte sui redditi: il nuovo regime dei consorzi per l’internazionalizzazione delle imprese

7) Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito settore credito ordinario

8) Tassazione degli immobili esteri: documento dell’IRDCEC

 

 

1) Approvate e pubblicate le specifiche tecniche per i modelli Irap e Cnm

Approvate, con due provvedimenti pubblicati il 13 febbraio 2013 sul sito dell’Agenzia delle Entrate, le specifiche tecniche per la trasmissione in via telematica dei dati contenuti nel modello “Irap 2013” e nel modello “Cnm 2013” (“Consolidato nazionale e mondiale 2013”, ai fini della
dichiarazione dei soggetti ammessi alla tassazione di gruppo di imprese controllate residenti nonché dei soggetti ammessi alla determinazione dell’unica base imponibile per il gruppo di imprese non residenti).

 

 

2) Maternità: convalida lunga indennità invariata

Il Ministero del Lavoro, con l’interpello n. 6/13, ha risposto al Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro.

L’estensione temporale, a tre anni, dell’istituto della convalida delle dimissioni della lavoratrice madre/lavoratore padre non incide sul periodo di fruizione dell’indennità erogata a seguito delle stesse.

Quest’ultimo resta legato al periodo in cui vige il divieto di licenziamento e cioè fino al compimento del primo anno di età del bambino.

Pagamento degli ammortizzatori sociali in deroga

Un comunicato stampa del 13 febbraio 2013 ha reso noto che il Ministro del Lavoro Fornero ha sbloccato il pagamento degli ammortizzatori sociali in deroga per il 2012.

Autoliquidazione Inail

L’Inail, con la nota n. 1091 del 13 febbraio 2013, in tema di autoliquidazione 2012/2013, ha comunicato che i datori di lavoro che avessero effettuato il pagamento del premio avvalendosi della riduzione del 50% per il reimpiego di personale con qualifica dirigenziale(prevista dall’art. 20, comma 2, della Legge n. 266/1997) devono ricalcolare il premio dovuto e versare la differenza entro il termine del 18 febbraio 2013.



3) Bonus bebè per le mamme lavoratrici: Decreto in G.U.

In Gazzetta un Decreto del Ministro del lavoro: Contributo da 300 al mese per asilo nido o babysitter.

Via libera al bonus bebè per le mamme lavoratrici. Per facilitare il rientro al lavoro dopo la maternità obbligatoria, lo Stato contribuirà con 300 euro al mese alle spese dell’asilo nido o a quelle sostenute per la babysitter, ma la mamma dovrà rinunciare, per ogni mese di incentivo, al corrispondente periodo di astensione facoltativa.

Arriva anche il congedo obbligatorio per i papà dipendenti, che entro il quinto mese di vita del figlio potranno stare accanto al proprio figlio per un giorno, con la garanzia della retribuzione al 100%.

Due giorni di congedo obbligatorio, sempre pagati al 100%, potranno essere poi goduti a condizione che la madre rinunci a due giorni del proprio congedo.

È quanto prevede il Decreto del Ministro del lavoro del 22 dicembre 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 37 del 13 febbraio 2013.

Per usufruire dei congedi il padre deve comunicare per iscritto al datore di lavoro i giorni in cui intende fruirne, con un anticipo non minore di 15 giorni, ove possibile in relazione all’evento nascita, sulla base della data presunta del parto.

Nel caso di congedo facoltativo, il padre deve allegare alla richiesta una dichiarazione della madre di non fruizione del congedo di maternità a lei spettante per un numero di giorni equivalente a quello fruito dal padre, con conseguente riduzione del congedo medesimo.

I congedi non possono essere frazionati a ore. Per quanto riguarda invece il nuovo bonus bebè, la madre lavoratrice, al termine del periodo di congedo di maternità e…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it