La comunicazione riepilogativa dei dati IVA in scadenza al 28/2/2013

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 11 febbraio 2013

il 28 febbraio scade il primo adempimento dichiarativo per l'annualità 2012: la comunicazione dati IVA; ecco chi sono i contribuenti soggetti alla comunicazione e quali sanzioni si rischiano per l'omissione

Come noto, al fine di uniformare la normativa IVA nazionale a quella comunitaria, l'art. 8-bis del DPR 22.7.98 n. 322 (introdotto dall'art. 9 del DPR 7.12.2001 n. 435) ha previsto, in luogo delle dichiarazioni IVA periodiche, la presentazione della comunicazione riepilogativa dei dati IVA (c.d. dichiarazione dati Iva), da effettuarsi entro la fine del mese di febbraio dell'anno successivo a quello di riferimento, ovvero entro e non oltre il 28 febbraio 2013.

La comunicazione in commento è finalizzata, sostanzialmente, a consentire il calcolo delle risorse che ciascun Stato membro è tenuto a versare al bilancio comunitario, nei termini previsti dalla normativa comunitaria. Per l’adempimento in esame, deve essere utilizzato l’apposito modello approvato dall’Agenzia d