Accertamento sintetico: una presunzione semplice?

Con la sentenza n. 23554 del 20 dicembre 2012 (ud. 10 luglio 2012) la Corte di Cassazione, nell’ambito di un processo dove era in discussione la legittimità dell’accertamento sintetico in presenza di regolare “concordato di massa”, di cui all’art. 3, del D.L. n. 564 del 1994, convertito in L. n. 656 del 1994, ha ritenuto il calcolo sintetico una mera presunzione semplice.
 
Il passaggio significativo della pronuncia della Corte
Innanzitutto, rileva la Corte, l’art. 38, del D.P.R. n. 600/73 “si limita a porre una presunzione semplice e non a delimitare l’ambito oggettivo dell’accertamento sintetico”. D’altra parte, prosegue la sentenza, “proprio l’accertamento sintetico disciplinato dal D.P.R. n. 600 del 1973, art. 38, già nella formulazione anteriore a quella successivamente modificata dal D.L. 31 maggio 2010, n. 78, art. 22…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it