Rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni: nuova possibilità dalla legge di stabilità 2013

di Federico Gavioli

Pubblicato il 16 gennaio 2013



anche nel 2013 è possibile, previo il pagamento di un imposta sostitutiva, la rivalutazione di terreni e partecipazioni; tutte le regole per la rivalutazione che scade all'1 luglio 2013

La legge di stabilità 2013, all’articolo 1, comma 473, ha inserito la possibilità, per l’ennesima volta, di effettuare la rivalutazione delle partecipazioni non negoziate e dei terreni edificabili e con destinazione agricola, con il pagamento di una imposta sostitutiva.

La rideterminazione potrà essere effettuata per le partecipazioni e per i terreni posseduti alla data del 1° gennaio 2013, invece che alla data del 1° gennaio 2011.

La rateizzazione del pagamento potrà essere effettuata fino a un massimo di tre rate annuali di pari importo e a decorrere dalla data del 1 luglio 2013, invece che dalla data del 30 giugno 2012. La redazione e il giuramento della perizia dovranno essere effettuati entro la predetta data del 1 luglio 2013.

Scarica il documento