Riunione di liti tributarie appartenenti a riti diversi

Le premesse del problema
La riforma del processo civile di cui alla L. 69/2009, entrata in vigore a far data dal 4 luglio 2009 ha segnato un termine di impugnazione più breve (6 mesi) per quelle cause tributarie sorte, sin dalla notificazione del primo ricorso introduttivo, oltre la predetta data.
Invece le liti instaurate prima della descritta novella sono soggette al termine di impugnazione di un anno dalla pubblicazione della sentenza.
Alle parti del processo si pone talvolta il problema di identificare il termine per impugnare le sentenze relative a cause riunite, ognuna originariamente appartenente a giudizi incardinati, rispettivamente, ante e post 4 luglio 2009, cioè regolamentabili da riti diversi tra loro.
 
La prassi
La Circolare n. 17/e del 31 marzo 2010 – emanata dalla Direzione Centrale Normativa e Contenzioso dell’Agenzia Entrate &ndash…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it