La deduzione forfetaria del 10% dell'IRAP

Come noto, l’art. 2 c. 1 del Decreto Legge 201/2011 convertito nella L. 214/2011 ha modificato le modalità applicative della deduzione dell’IRAP dalle imposte sui redditi (introdotta dall’art. 6 del DL 185/2008) con l’effetto che, a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2012, saranno deducibili dall’IRPEF/IRES:

la parte di IRAP relativa alla quota imponibile delle spese per il personale dipendente e assimilato, al netto delle deduzioni di legge;

un’ulteriore quota pari al 10% dell’IRAP corrisposta nel periodo d’imposta, forfettariamente riferita all’imposta dovuta sulla quota imponibile degli interessi passivi e oneri assimilati, al netto degli interessi attivi e proventi assimilati.

Successivamente, l’articolo 4 del Dl 16/2012 ha esteso la deducibilità dell’Irap pagata sul costo del personale dipendente e assimilato anche agli …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it