La sospensione IVA per le merci in deposito fiscale, la notifica della cartella alla procedura di fallimento, l’imposta di registro per gli immobili acquistati in asta pubblica..


CTR Roma, Sez. n. 14, Sent. n. 783/14/2011, dep. 07/12/2011, Presidente Cellitti, Relatore Pennacchia

Imposte sul reddito; IRPEG; credito consolidato; istanza di rimborso; esclusione

L’Amministrazione Finanziaria è tenuta a eseguire il rimborso del credito IRPEG vantato dal contribuente a seguito dell’esibito atto di cessione consolidato sia attraverso il riconoscimento esplicito sia per quello implicito attraverso il mancato esercizio del potere di rettifica nel termine di decadenza.

 

CTR Roma, Sez. n. 14, Sent. n. 777/14/2011, dep. 07/12/2011, Presidente Cellitti, Relatore Pennacchia

Imposta pubblicitaria; insegna dentro centro commerciale; è tassabile

L’insegna situata sul box interno al centro commerciale non ne esclude la capacità pubblicitaria, atteso che lo stesso centro commerciale è frequentato ordinariamente dal pubblico e dai commercianti per l’acquisto di merci e che, dunque, la stessa insegna svolge la funzione d’identificazione dell’impresa e da richiamo pubblicitario per gli acquirenti, consumatori e visitatori.

Riferimenti normativi: L. n. 296, art. 1, c. 311.

 

CTR Roma, Sez. n. 10, Sent. n. 279/10/2010, dep. 03/11/2011, Presidente Mazzillo, Relatore Castello

Processo tributario; procedura fallimentare; cartella esattoriale per crediti tributari; notifica; anche per il contribuente

La notifica della cartella esattoriale in pendenza di procedura fallimentare relativa a crediti tributari i cui presupposti sono determinati prima della dichiarazione di fallimento o nel periodo d’imposta in cui tale dichiarazione è intervenuta deve essere notificata non solo al curatore ma anche al contribuente, il quale non è privato della sua qualità di soggetto passivo del rapporto tributario e resta esposto ai riflessi che conseguono alla definitività del rapporto impositivo.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. nn. 3667/1997, 14987/2000, 6937/2002.

 

CTR Roma, Sez. n. 14, Sent. n. 766/14/2011, dep. 07/12/2011, Presidente Cellitti, Relatore Tozzi

Imposte indirette; registro; immobili acquistati all’asta pubblica; valore; prezzo di aggiudicazione

Gli acquisti degli immobili alle aste pubbliche scontano le imposte di registro, catastale, ipotecaria in base al prezzo di aggiudicazione e non sul valore catastale.

Prassi: Ris n. 120/E del 17/05/2007 e 121 del 01/06/2007.

 

CTR Roma, Sez. n. 14, Sent. n. 761/14/2011, dep. 07/12/2011, Presidente Cellitti, Relatore Tarantino

Accertamento liquidazione controlli; IVA; IRES; IRAP; Frodi “carosello”; assoluzione penale legale rappresentante società; irrilevanza

La circostanza che il legale rappresentante della società sia stato assolto in sede penale è irrilevante, poiché la fatturazione fittizia in un accordo fraudolento “carosello” ingenera, comunque, una presunzione di un corrispondente, indebito vantaggio economico, mentre è onere del contribuente dimostrare l’effettiva esistenza delle operazioni e l’ammontare effettivo dei costi sostenuti che, in mancanza di dati certi e specifici e in presenza di fatti penalmente rilevanti, non possono essere considerati deducibili.

Riferimenti normativi: DPR n. 633/1972, art. 19; Dir n. 77/388/CEE.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. nn. 687 e 4306/2010, 9870/2011.

 

CTR Roma, Sez. n. 14, Sent. n. 760/14/2011, dep. 07/12/2011, Presidente Cellitti, Relatore Tarantino

Accertamento liquidazione controlli; IVA; abuso di diritto; condizioni; fattispecie trattata; sussiste

La mancanza di attività senza porre in essere operazioni attive, con unici ricavi un basso canone di locazione immobiliare con altra società composta da persone fisiche appartenenti allo stesso nucleo familiare fa ritenere che la società ha l’unico scopo di ottenere il rimborso dell’IVA, configurando un’elusione ed un abuso di diritto.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. nn. 30055/2008, 4737/2010, 11236/2011.

 

CTR Roma, Sez. n. 29, Sent. n. 315/29/2011, dep. 28/11/2011, Presidente Gargani, Relatore Catarinella

Dogane; merci importate nel deposito fiscale; sospensione IVA; ulteriore regime di sospensione; esclusione

Il recupero degli oneri doganali accertati, pur gravanti sulle merci introdotte nel deposito fiscale in sospensione IVA, non essendo accertati, liquidati, riscossi al momento dell’operazione doganale d’importazione, non possono sottostare ad un ulteriore regime contabile sospensivo.

Riferimenti normativi: DL. n. 331/1993, art. 50-bis, cc. 1, 2 e 3.

 

CTR Roma, Sez. n. 6, Sent. n. 241/6/2011, dep. 29/11/2011, Presidente Bernardo, Relatore Proietti

Processo tributario; diffida di pagamento; ricorso; inammissibilità

L’atto di diffida di pagamento di un’imposta non è impugnabile, neanche con l’integrazione di cui al DL n. 223/2006.

Riferimenti normativi: D.Lgs. n. 546/1992, art. 19;DL n. 223/2006.

 

CTR Roma, Sez. n. 37, Sent. n. 288/37/2011, dep. 29/11/2011, Presidente Tomei, Relatore Lomazzi

Imposte indirette; registro; prima casa; proroga termini ex art. 11 L. n. 289/2002; esclusione

La notifica per la revoca dei benefici “prima casa” andava disposta entro l’ordinario termine di decadenza triennale non sussistendo motivi validi per il contribuente che non ha presentato istanza di condono, proroga prevista dall’art. 11, c. 1, della L. n. 289/2002.

Riferimenti normativi: DPR n. 131/1986, art. 76; L. n. 289/2002, art. 11, c. 1.

 

21 dicembre 2012

Commercialista Telematico


Partecipa alla discussione sul forum.