Contributo unificato: la notifica valida solo al ricorrente


in base alle norme generali che regolano la notifica degli atti tributari, il provvedimento con cui viene richiesta l’integrazione del pagamento del contributo unificato va notificato direttamente al contribuente e non al legale domiciliatario

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.