Spesometro: soggetti obbligati, soggetti esclusi, dati da indicare nella comunicazione, scadenze, sanzioni: in 8 pagine tutto ciò che occorre sapere

di Maria Benedetto

Pubblicato il 10 novembre 2012



lo spesometro è uno strumento anti-evasione fiscale che mira a controllare l’ammontare delle spese che ciascun contribuente sostiene nel corso dell’anno per parametrarlo al reddito dichiarato e accertarne la congruità

Premessa

In sede di conversione del Decreto Semplificazioni fiscali sono state introdotte novità in materia di “spesometro”. In particolare, per l’anno 2011, la comunicazione deve riguardare le operazioni rilevanti ai fini IVA di importo pari o superiore ad € 3.000, al netto dell’IVA. Come già chiarito dall’Agenzia, viene lasciata al contribuente la possibilità di trasmettere telematicamente anche i dati relativi alle operazioni di valore inferiore alla predetta soglia. Il provvedimento n. 2012/143439 del Direttore dell’Agenzia delle Entrate dell’11.10.2012 fissa il termine ultimo per la trasmissione telematica al 31.1.2013

Scarica il documento