Le sanzioni per la mancata compilazione del quadro RW

di Antonino & Attilio Romano

Pubblicato il 19 novembre 2012

in caso di mancata compilazione del quadro RW è possibile applicare la sanzione in misura fissa invece di quella proporzionale?

Nel caso di integrazione della dichiarazione dei redditi entro il termine di accertamento del relativo periodo di imposta e prima dell'avvio di controlli da parte dell'Amministrazione Finanziaria al fine di sanare l'omissione o la parziale compilazione del quadro RW, si applica esclusivamente la sanzione fissa di euro 258 e non quella proporzionale prevista dal D.L. n. 167/1990. E’ questa una delle osservazioni formulate dall’Associazione italiana dei dottori commercialisti ed esperti contabili attraverso la norma di comportamento del 1 settembre 2012 n. 185.

 

Istruzioni ministeriali alla compilazione del modello UNICO quadro RW

I contribuenti fiscalmente residenti in Italia sono obbligati (in virtù degli adempimenti richiesti in materia di monitoraggio fiscale dalle disposizioni di cui al D.L. n. 167/1990) a compilare il quadro RW del modello UNICO per indicare:

  1. gli investimenti all’estero, intesi come acquisti eccedenti € 10.000,00 e le attività estere di natura finanziaria detenuti alla fine del periodo d’imposta (sezione II),

  2. l’ammontare dei trasferimenti riferiti all’investimento effettuati dall’estero all'Italia ovvero dall'Italia all'estero, ovvero estero su estero, nei quali siano intervenuti intermediari finanziari residenti, nel corso dell’anno di importo complessivo superiore ad € 10.000,00 (sezione III).

 

Effetti sanzionatori

Le sanzioni applicabili alle violazioni costituite dalla mancata compilazione del quadro RW sono particolarmente penalizzanti.

L'art. 5, comma 4, del D.L. n. 167/1990 punisce la violazione dell'obbligo di dichiarazione con la sanzione amministrativa dal 10 al 50 per cento dell'ammontare degli importi non dichiarati e con la confisca di beni di corrispondente valore.

Analoga sanzione, fatta eccezione per la confisca, è prevista dal legislatore nel caso di mancata evidenziazione dei trasferimenti estranei a