Novità fiscali dal 14 al 27 agosto 2012, un riepilogo delle novità introdotte nel periodo feriale

Pubblicato il 27 agosto 2012

riforma delle professioni é andata in G.U.; S.r.l. semplificate: l’atto costitutivo é esente da bollo e da diritto di segreteria; comunicazione relativa alla chiamata del lavoro intermittente: avviso di rettifica; eventi sismici in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto; forze armate: definita la riduzione Irpef anche per il 2012; eventi sismici in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto: precisazioni dell’Agenzia delle Entrate; “nuove tariffe” professionisti in G.U.; credito al consumo e call center sotto la lente del Garante privacy; assegno di solidarietà agli esodati bancari; aliquota Iva al 20% per i libri telematici; Sistri: il contributo 2012 si paga entro il 30 novembre; misure del governo per consolidare la crescita

 

 

Indice:

 

1) Riforma delle professioni é andata in G.U.

2) S.r.l. semplificate: l'atto costitutivo é esente da bollo e da diritto di segreteria

3) Comunicazione relativa alla chiamata del lavoro intermittente: avviso di rettifica

4) Eventi sismici in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto

5) Forze armate: definita la riduzione Irpef anche per il 2012

6) Eventi sismici in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto: precisazioni dell’Agenzia delle Entrate

7) “Nuove tariffe” professionisti in G.U.

8) Credito al consumo e call center sotto la lente del Garante privacy

9) Assegno di solidarietà agli esodati bancari

10) Aliquota Iva al 20% per i libri telematici

11) Sistri: Il contributo 2012 si paga entro il 30 novembre

12) Misure del governo per consolidare la crescita

 

 

1) Riforma delle professioni é andata in G.U.

E’ stata pubblicata in G.U. la riforma delle professioni. Si profila, dunque, l’applicazione delle nuove regole per tutte le professioni regolate dagli ordini, eccettuate le specificità di quelle sanitarie.

Difatti, il D.P.R. n. 137 del 07 agosto 2012, recante il regolamento di attuazione dei principi dettati dall’art. 3, comma 5, del Decreto Legge n. 138 del 2011 in materia di professioni regolamentate, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 189 del 14 agosto 2012.

Il decreto presidenziale contiene anche le misure volte a garantire l’effettivo svolgimento dell’attività formativa durante il tirocinio.

Il regolamento, si applica solo alle “professioni regolamentate”.

Per alcune disposizioni è stata posticipata l’applicazione a 12 mesi dalla sua entrata in vigore, come nel caso dell’obbligo di stipula della polizza professionale (art. 5 del D.P.R n. 137/2012).

 

2) S.r.l. semplificate: l’atto costitutivo é esente da bollo e da diritto di segreteria

E’ andata anche per il modello standard di atto costitutivo e statuto della S.r.l. semplificata.

E’ stato, infatti, pubblicato, sulla Gazzetta ufficiale n. 189 del 14 agosto 2012, il Decreto del Ministero della Giustizia n. 138 del 23 giugno 2012, recante sul modello standard di atto e statuto di tali società.

Inoltre, nel suddetto D.M. sono stati individuati i criteri di accertamento delle qualità soggettive dei soci della S.r.l. semplificata. Il provvedimento entra in vigore dal 29 agosto 2012.

 

3) Comunicazione relativa alla chiamata del lavoro intermittente: avviso di rettifica

Riguardo la nota n. 11779 del 9 agosto 2012 (prime istruzioni tecnico-operative per effettuare la chiamata del lavoro intermittente), la Direzione Generale per le Politiche dei Servizi per il Lavoro ha informato che, a parziale rettifica di quanto comunicato con la suddetta nota e considerato il carattere sperimentale citato nella medesima, per il periodo fino al 15 settembre 2012 le comunicazioni in oggetto potranno continuare ad essere effettuate anche agli indirizzi di posta certificata, posta elettronica e fax delle Direzioni Territoriali del Lavoro.

Ulteriori aggiornamenti ritenuti utili ai fini della semplificazione saranno eventualmente comunicate nei primi giorni di settembre.

 

4) Eventi sismici in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto

In relazione agli eventi sismici che hanno interessato le regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto a partire dal 20 maggio 2012, si evidenzia che - in base a quanto chiarito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze in esito a specifica richiesta di parere avanzata dell’Agenzia delle Entrate - le indicazioni di carattere generale contenute nel Dm dell’1 giugno 2012 in merito ai territori individuati, ai presupposti e ai termini della sospensione degli adempimenti e dei versamenti tributari non sono influenzate dalle disposizioni normative, successivamente emanate, di cui al Dl n. 74/2012 e al Dl n. 83/2012 e successive modificazioni e integrazioni.

Per effetto di quanto sopra, la scadenza del termine di sospensione degli adempimenti e dei versamenti tributari rimane fissata al 30 settembre 2012 fermo restando la possibilità  di regolarizzare entro il 30 novembre 2012, senza applicazione di sanzioni e interessi, gli adempimenti concernenti le ritenute e relativi al periodo dal 20 maggio all’8 giugno 2012.

Inoltre, sotto il profilo soggettivo, la sospensione degli adempimenti e dei versamenti tributari riguarda i contribuenti con residenza o sede legale o sede operativa nel territorio dei comuni delle province di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo di cui all’elenco allegato al citato Dm.

La sospensione rimane confermata per i soggetti con residenza o sede legale o sede operativa nel territorio comunale dei capoluoghi delle suddette province subordinatamente alla richiesta del contribuente che dichiari l’inagibilità della casa di abitazione, dello studio professionale o dell’azienda, verificata dall’Autorità comunale.

Infine, dal punto di vista oggettivo, la sospensione degli adempimenti e dei versamenti tributari non include l’effettuazione e il versamento delle ritenute da parte dei sostituti di imposta.

Con successivi provvedimenti saranno fornite, a cura degli organi competenti, più dettagliate istruzioni in merito all’applicazione delle disposizioni in commento.

Nelle more di tali provvedimenti, l’Agenzia delle Entrate valuterà la possibilità di disapplicare, per obiettive condizioni di incertezza, le sanzioni previste per eventuali ritardi nell’effettuazione dei citati adempimenti e versamenti.

(Agenzia delle entrate, comunicato stampa del 16 agosto 2012)

 

5) Forze armate: definita la riduzione Irpef anche per il 2012

Per il 2012, la riduzione d’imposta individuale è fissata a 145,75 euro.

A stabilire la misura del tetto massimo è stato un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 maggio 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 193 del 20 agosto 2012.

L’agevolazione fiscale, consistente in uno sconto Irpef sulle competenze accessorie erogate al personale del comparto sicurezza - misura già prevista dal cd. decreto anticrisi n. 185/2008 e