Novità fiscali del 26 luglio 2012: i consulenti del lavoro chiedono il differimento della scadenza del 770/2012

 

 
Indice:
1) Camera: votata la fiducia al decreto sulle misure per la crescita
2) Senato: approvata la riforma costituzionale del Parlamento
3) CNDCEC: DDL sulle associazioni professionali, presentati gli emendamenti
4) Slitta la presentazione del Modello 770/2012
5) La Consulta dichiara illegittima la nuova disciplina dei servizi pubblici locali di rilevanza economica
6) CNDCEC: DPR professioni, gli emendamenti proposti dai commercialisti
7) Eventi atmosferici eccezionali: versamento dei contributi dal 16 luglio 2012
 

 
1) Camera: votata la fiducia al decreto sulle misure per la crescita
La Camera dei Deputati, con 475 voti favorevoli e 80 contrari, ieri ha votato la fiducia posta dal Governo sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del Disegno Di Legge di conversione del Decreto Legge 22 giugno 2012, n. 83, recante misure urgenti per la crescita del Paese (C. 5312-A/R), nel nuovo testo approvato dalle Commissioni a seguito del rinvio deliberato dall’Assemblea.
Gli emendamenti dei relatori approvati nella seduta del 24 luglio 2012 hanno recepito le condizioni contenute nel parere della Commissione bilancio volte a garantire il rispetto dell’articolo 81, quarto comma, della Costituzione.
Ripristino IVA per cessioni e locazioni nuove costruzioni (art. 9)
Con la modifica del comma 1, lettera a), capoverso 8-bis, sono assoggettate a IVA anche le cessioni, oltre che le locazioni, aventi ad oggetto i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali, ove il cedente abbia manifestato l’opzione per l’imposizione nel relativo atto.
Detrazioni per interventi di ristrutturazione e di efficientamento energetico (art. 11)
E’ stato sostituito il comma 2 ed introdotto il comma 2-bis, al fine di elevare dal 50% al 55% la detrazione IRPEF per le spese sostenute fino al 30 giugno 2013 per la riqualificazione energetica degli edifici (in luogo del 50% previsto dal testo originario del D.L.).
Semplificazioni in materia di autorizzazioni e pareri per l’esercizio dell’attività edilizia (art. 13)
Sono state modificate alcune norme del T.U. dell’edilizia – DPR n. 380/2001 – relative alla disciplina dello sportello unico per l’edilizia ed ai procedimenti amministrativi relativi alla denuncia di inizio attività (Dia).
In particolare, si modifica lo sportello unico per l’edilizia:
Si introduce il comma 1-bis che prevede che lo sportello unico sia l’unico punto di accesso per il privato per tutte le vicende amministrative riguardanti l’intervento edilizio ed il relativo titolo abilitativo che fornisce una risposta tempestiva in luogo di tutte le p.a. coinvolte. Lo sportello è tenuto ad acquisire altresì, anche mediante conferenza dei servizi, tutti gli atti di assenso comunque denominati delle amministrazioni preposte alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, del patrimonio storico-artistico o alla tutela della salute e della pubblica incolumità. Resta comunque ferma la competenza dello sportello unico per le attività produttive (Suap) come definita dal D.P.R. n. 160/2010.
Si introduce poi il comma 1-ter che dispone che tutte le comunicazioni al richiedente debbano essere trasmesse esclusivamente dallo sportello unico e, analogamente, tutti gli altri uffici comunali e le p.a. diverse dal comune interessati al procedimento devono trasmettere immediatamente allo sportello unico tutte le denunce, domande, segnalazioni o atti ad esse eventualmente presentati, dandone comunicazione al richiedente.
Indi, viene inserito un comma 5-bis, ai sensi del quale il responsabile dello sportello unico indice la conferenza di servizi, qualora, entro il termine di 60 giorni dalla presentazione della domanda per il rilascio del permesso di costruire:
– non sono intervenute le intese, i concerti, i nulla osta o gli assensi comunque denominati…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it