Novità fiscali del 4 luglio 2012: in arrivo la prima scadenza dei versamenti da Unico 2012

 

 

Indice:

1) Unico e Irap 2012 Persone Fisiche: versamenti entro il 9 luglio

2) Beni all’estero: come e quando pagare le imposte

3) Nuove istruzioni al Modello Unico Pf 2012, fascicolo 2, del 3 luglio 2012

4) Agevolazione per la prima casa: occorre tenere conto anche del piano interrato non abitabile

5) In G.U. i decreti per la compensazione dei crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione

6) Inps: certificato medico introduttivo (SS3) online

7) Curricula delle commercialiste: online il web form

8) Sisma in Emilia: circolare dell’IRDCEC

9) Riforma del lavoro: quando entrano in vigore le nuove regole

 

 

1) Unico e Irap 2012 Persone Fisiche: versamenti entro il 9 luglio

Il prossimo 09 luglio sarà l’ltimo giorno a disposizione delle persone fisiche e delle società di persone per versare, in un’unica soluzione o come prima rata, le imposte risultanti dalle dichiarazioni Unico e Irap 2012, senza alcuna maggiorazione, e il saldo Iva relativo al 2011 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2012 – 16/6/2012.

Lo ha ricordato con una nota l’Agenzia delle Entrate.

Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 telematico. I non titolari di partita Iva possono anche presentare l’F24 presso banche, agenzie postali e concessionari.

Questi i codici tributo da indicare:

4001 Irpef – saldo

4003 addizionale all’Irpef – acconto prima rata (art. 31, c. 3, Dl 185/2008 – “tassa etica”)

4005 addizionale all’Irpef – saldo (art. 31, c. 3, Dl 185/2008 – “tassa etica”)

4033 Irpef acconto – prima rata

3800 Irap – saldo

3812 Irap acconto – prima rata

3801 addizionale regionale all’Irpef

3843 addizionale comunale all’Irpef – autotassazione – acconto

3844 addizionale comunale all’Irpef – autotassazione – saldo

1683 contributo di solidarietà

4025 imposta sostitutiva dell’Irpef per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo (“forfettino”)

1793 imposta sostitutiva per i “nuovi” minimi – acconto prima rata (art. 27, Dl n. 98/2011)

1800 imposta sostitutiva per i “vecchi” minimi – saldo (art. 1, commi da 96 a 117, legge n. 244/2007)

4200 acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata

1100 imposta sostitutiva su plusvalenza per cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate

6099 versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale

6494 studi di settore – adeguamento Iva

4726 studi di settore – maggiorazione 3% adeguamento

4041 imposta sul valore degli immobili situati all’estero

4043 imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero

1832 imposta sostitutiva dovuta dai partecipanti a fondi immobiliari chiusi che al 31/12/2010 detenevano una quota

superiore al 5%

1133 imposta sostitutiva per l’affrancamento dei valori degli strumenti finanziari posseduti al di fuori dell’esercizio

d’impresa commerciale alla data del 31/12/2011.

 

2) Beni all’estero: come e quando pagare le imposte

Su come e quando pagare le imposte sul valore degli immobili situati all’estero (Ivie) e sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero (Ivafe), l’Agenzia delle Entrate ha dedicato la circolare n. 28/E del 02.07.2012 che contiene le istruzioni relative al pagamento dei nuovi tributi.

I soggetti interessati al pagamento dell’Ivie: conta la residenza

La nuova imposta riguarda in via esclusiva le persone fisiche. In pratica, i contribuenti individuali che risiedono in Italia, e che risultano detenere, a titolo di proprietà o di altro diritto reale, degli immobili all’estero.

Come si calcola l’Ivie: la soglia di esenzione è di 200 euro

Il tributo è dovuto nella misura dello 0,76% calcolato in proporzione sia alla quota di titolarità del diritto di proprietà, o altro diritto reale, sia al numero dei mesi dell’anno nei quali si è protratta la durata effettiva di tale diritto. L’imposta non è dovuta in caso il suo importo non superi la misura di 200 euro. In pratica, esiste…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it