L’abuso di diritto e il contribuente – parte IV

di Danilo Sciuto

Pubblicato il 16 luglio 2012

nella rassegna di giurisprudenza tributaria del mese di luglio continuiamo ad evidenziare le novità in tema di abuso del diritto, argomento discusso in attesa di sistemazione normativa

Premessa

Quarta puntata dedicata al tema dell’abuso del diritto, con il solito occhio di riguardo alle sentenze della Suprema Corte di cassazione.

In questa puntata è il turno delle sentenze rese note nell’anno 2011.

 

**********************************

 

Onere della prova

L’applicazione del principio giurisprudenziale dell’abuso del diritto, inteso come non ammissibilità per l’ordinamento tributario dell’utilizzo distorto dell’autonomia contrattuale e della libera iniziativa privata con finalità esclusivamente rivolte al risparmio d’imposta, comporta per l’Amministrazione finanziaria l’onere di provare le anomalie o le inadeguatezze delle operazioni intraprese dal contribuente al quale compete allegare le finalità perseguite - diverse dal mero vantaggio consistente nella diminuzione del carico tributario.

(Cassazione, sezione tributaria, sentenza n. 1372/2011)

 

Abuso di diritto anche nel concordato fallimentare

Deve ritenersi applicabile anche allo strumento concordatario il concetto di abuso del diritto il quale tuttavia non è riconducibile alla vio