Novità fiscali del 28 giugno 2012: tutte i principali argomenti del decreto per la crescita tra cui: al via le S.r.l. a capitale ridotto

 

 
Indice:
1) Al via le S.r.l. a capitale ridotto
2) Ripristino della disciplina IVA sulle cessioni e locazioni di nuove costruzioni
3) Detrazioni Irpef per ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico
4) Sistri sospeso
5) Agenzia del Territorio: invio telematico atti di surrogazione
6) Benefici fiscali sul gasolio per uso autotrazione: disponibile il software
7) Riforma del mercato del lavoro: votata la fiducia agli articoli 3 e 4
8) Credito d’imposta per assunzioni qualificate
 

 
1) Al via le S.r.l. a capitale ridotto
È stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 147 del 26.06.2012, il Decreto Legge n. 83 del 22.06.2012 recante misure urgenti per la crescita del Paese.
Sulla base dell’art. 44 di tale D.L., la S.r.l. a capitale ridotto può essere costituita con contratto o atto unilaterale da persone fisiche che abbiano compiuto i 35 anni di età alla data della costituzione.
L’atto costitutivo deve essere redatto per atto pubblico e deve indicare alcuni degli elementi previsti per la S.r.l. semplificata (art. 2463-bis comma 2, c.c.), ma per disposizione dello stesso atto costitutivo l’amministrazione della società può essere affidata a una o più persone fisiche anche diverse dai soci.
La denominazione di Srl a capitale ridotto, l’ammontare del capitale sottoscritto e versato, la sede della società e l’ufficio del registro delle imprese presso cui questa è iscritta devono essere indicati negli atti, nella corrispondenza della società e nello spazio elettronico destinato alla comunicazione collegato con la rete telematica ad accesso pubblico.
Oltre alle specifiche disposizioni, si applicano alla Srl a capitale ridotto le disposizioni del libro V, titolo V, capo VII, previste per le Srl “ordinarie” in quanto compatibili.
 
2) Ripristino disciplina IVA sulle cessioni e locazioni di nuove costruzioni
E’ stata ripristinata dall’art. 9 del D.L. n. 83 del 22.06.2012 l’imposizione ai fini Iva sia per le locazioni che per le cessioni di fabbricati.
Niente più esenzione Iva dal 26.06.2012, data di entrata in vigore del suddetto decreto.
Da tale data, infatti, le locazioni di fabbricati abitativi possono essere sempre effettuate con l’applicazione dell’Iva, senza, quindi, pregiudicare il diritto alla detrazione sugli acquisti.
Alle operazioni effettuate dal 26.06.2012 si devono applicare le nuove regole, dettate attraverso la riformulazione delle disposizioni dei punti 8, 8-bis e 8-ter dell’art. 10 del D.P.R. n. 633/1972.
Vendite e locazioni di abitazioni
Le imprese adesso possono vendere in regime di imponibilità senza limiti di tempo i fabbricati abitativi che hanno costruito o sui quali hanno eseguito interventi di recupero rilevanti (restauro e risanamento conservativo o di ristrutturazione). In particolare, la vendita effettuata dopo cinque anni dall’ultimazione dei lavori, prima obbligatoriamente esente, può ora essere effettuata con l’applicazione dell’Iva, manifestando la volontà in tal senso nell’atto di vendita.
Alle imprese, inoltre, viene data la possibilità di applicare l’Iva anche alle locazioni delle abitazioni che hanno costruito o recuperato; anche in questo caso occorre manifestare l’opzione, senza la quale l’operazione resta esente.
Se si opta per l’imponibilità, l’Iva si applica con l’aliquota ridotta del 10% (che è comunque molto di più dell’imposta di registro del 2% dovuta in caso di esenzione dall’Iva).
Vendite e locazioni di fabbricati diversi dalle abitazioni
Per quanto riguarda i fabbricati strumentali per natura (unità classificate catastalmente nelle categorie B, C, D, E e A10), in via generale le novità consistono, al contrario, nell’…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it