Novità fiscali del 25 giugno 2012: proroga dei termini di versamento per l’anno 2012

Novità fiscali del 25 giugno 2012

 

 

 

Indice:

 

1) Proroga dei termini di versamento per l’anno 2012: nuova rateazione illustrata dalle Entrate 

2) Imposta di registro: le Entrate rispondono alle domande dei contribuenti

 

3) Debiti dello Stato pagati in certificati di credito del Tesoro 

4) Rimborsi Iva in tempi stretti

 

5) Detrazione non subordinata ad indagini del contribuente

 

6) Regolamento sui parametri per la liquidazione giudiziale dei compensi professionali

 

7) IMU: ravvedimento operoso

 

8) Locazione: niente più comunicazione alla questura

 

9) Studi di settore non applicabili ai professionisti

 

10) Antiriciclaggio e Lotta al finanziamento del terrorismo: Si é chiusa la plenaria GAFI-FATF

 

 

1) Proroga dei termini di versamento per l’anno 2012: nuova rateazione illustrata dalle Entrate

 

Proroga dei versamenti della dichiarazione con effetti anche sui pagamenti rateali dovuti a titolo di saldo e di acconto delle imposte e dell’acconto della cedolare secca.

Il Dpcm del 06.06.2012 ha prorogato il termine di versamento delle imposte risultanti dalla dichiarazione dei redditi e di quelle in materia di Irap e di dichiarazione unificata annuale, con lo slittamento di tutti i pagamenti delle imposte prima fissati al 16.06.2012.

 

L’Agenzia delle entrate, con la risoluzione 69/E del 21.06.2012, ha chiarito il contenuto del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 giugno, precisando in particolare gli effetti sul piano di rateazione.

Per effetto della proroga, il contribuente può scegliere di effettuare i versamenti entro il 9 luglio 2012 (senza nessuna maggiorazione) e dal 10 luglio al 20 agosto 2012 (con una maggiorazione delle somme pari allo 0,40 per cento di interessi).

La proroga riguarda in primo luogo tutte le persone fisiche e, inoltre, tutti i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati studi di settore e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito per ciascuno studio.

 

Le rate “riviste” per chi sceglie la proroga

La proroga dei versamenti disposta dal Dpcm incide anche sui versamenti rateali dovuti a titolo di saldo e di acconto delle imposte sui redditi e sul versamento rateale dell’acconto della imposta sostitutiva – operata nella forma della cedolare secca – che segue gli stessi termini di versamento stabiliti per l’imposta sul reddito delle persone fisiche.

Se il contribuente sceglie di avvalersi della proroga ed intende rateizzare i versamenti, il piano di rateazione dovrà essere rideterminato riducendo il numero delle rate.

In questo caso andrà considerato come inizio della rateazione il termine di versamento prorogato.

Il termine di fine rateazione è il 16 novembre per i titolari di partita Iva e il 30 novembre per i soggetti non titolari di partita Iva.

I versamenti coinvolti. Sono stati prorogati tutti i versamenti delle imposte ordinariamente fissati al 16 giugno 2012, come ad esempio quelli relativi all’imposta sugli immobili e alle attività finanziarie detenute all’estero, l’imposta sulla rivalutazione del valore dei terreni e l’imposta sostitutiva della cedolare secca.

Di seguito le tabelle rielaborate in base alla proroga del Dpcm del 6 giugno 2012, con le scadenze delle singole rate, sia per i non titolari di partita Iva sia per i titolari.

 

UNICO 2012 – NON TITOLARI DI PARTITA IVA

Versamento della 1^ rata
entro il 9 luglio 2012

Versamento 1^ rata, con 0,40%,
dal 10 luglio al 20 agosto 2012

 

Rata

Scadenza

Interessi %

Scadenza

Interessi %

1^

9 luglio

0

20 agosto

0

2^

31 luglio

0,23

31 agosto

0,11

3^

31 agosto

0,56

1° ottobre

0,44

4^

1° ottobre

0,89

31 ottobre

0,77

5^

31 ottobre

1,22

30 novembre

1,10

6^

30 novembre

1,55

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it