Novità fiscali del 21 giugno 2012: DURC prima di emanare il certificato negativo l'INAIL deve richiedere la regolarizzazione

 

 

Indice:

1) Agevolazioni per i veicoli dei disabili: IVA al 4% per l’acquisizione in leasing purché il contratto di tipo traslativo

2) Detassazione dei premi di risultato: occorre aumentare i limiti dell’agevolazione

3) DURC: vietato rilasciare certificato senza prima l’invito alla sua regolarizzazione

4) L’indennità di disoccupazione non provoca la perdita dello stato di disoccupazione

5) Calcolo della base imponibile Irap: nuovi chiarimenti delle Entrate

6) Spending review: Siciliotti, bene disegno di legge su agenzia delle uscite

 

 

1) Agevolazioni per i veicoli dei disabili: Iva al 4% per l’acquisizione in leasing purché il contratto di tipo traslativo

Beneficio dell’Iva al 4% per i veicoli dei disabili in leasing, sia per i canoni di locazione corrisposti sia sul prezzo di riscatto.

Lo ha precisato l’Agenzia delle entrate con la risoluzione 66/E del 20.06.2012, che estende le agevolazioni previste per l’acquisto anche al contratto di locazione finanziaria, a patto che quest’ultimo sia di tipo traslativo, cioè caratterizzato dalla volontà di riscattare il bene alla fine della locazione.

Cosa fare per beneficiare dell’agevolazione

Per fruire dell’Iva al 4 %, all’atto della stipula del contratto di leasing, devono essere soddisfatte le condizioni già richieste dalla legge in caso di acquisto.

In particolare, per quanto riguarda l’intestazione del veicolo, in caso di leasing è possibile sostituire questo adempimento con l’annotazione sulla carta di circolazione del nominativo del locatario e della data di scadenza del contratto.

La risoluzione precisa, inoltre, che il beneficiario deve presentare alla società di leasing tutta la documentazione per usufruire dell’Iva agevolata. Sarà poi la società a comunicare all’Agenzia delle Entrate tutti i dati dell’operazione.

Decadenza dal beneficio ed emissione di fattura integrativa da parte della società di leasing

Viene poi ricordato che il beneficio decade se il contribuente non mantiene la disponibilità del veicolo per almeno due anni dalla data di stipula del contratto. Nel caso specifico, la società di leasing dovrà emettere una fattura integrativa per il recupero della differenza tra l’imposta dovuta in assenza di agevolazioni e quella risultante dall’applicazione delle agevolazioni stesse.

 

2) Detassazione dei premi di risultato: occorre aumentare i limiti dell’agevolazione

A pochi giorni dall’emanazione del DPCM sulla detassazione dei premi di risultato e degli straordinari sono già numerosi i dubbi applicativi rappresentati da aziende e professionisti.

In tale contesto la Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro, con la circolare n. 13 del 19.06.2012, ha fornito i chiarimenti operativi per una corretta gestione del beneficio fiscale anche se sembrano opportune modifiche legislative volte a ripristinare i limiti di reddito agevolati previsti lo scorso anno.

L’art. 26 del D.L. n. 98/2011 convertito in legge n. 111/2011 ha stabilito, per l’anno 2012, che le somme erogate ai lavoratori dipendenti del settore privato in attuazione di quanto previsto da accordi o contratti collettivi aziendali o territoriali sottoscritti da associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale e correlate a incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione, efficienza organizzativa, collegate ai risultati riferiti all’andamento economico o agli utili della impresa, o a ogni altro elemento rilevante ai fini del miglioramento della competitività aziendale, sono assoggettate ad una tassazione agevolata del reddito dei lavoratori e beneficiano di uno sgravio dei contributi dovuti dal lavoratore e dal datore di lavoro.

L’art. 33, comma 1 della Legge n. 183/2011 (Legge di stabilità 2012), in attuazione dell’art. 26 del citato D.L. n. 98/2011, ha stabilito che per il periodo dal 1° gennaio al 31 dicembre 2012 sono prorogate le misure sperimentali per l’incremento della produttività del…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it