Il trattamento di fine rapporto

LA TASSAZIONE DEL T.F.R.
L’art. 17 del T.u.ir. stabilisce che il Trattamento di Fine Rapporto non concorre alla formazione del reddito assoggettabile a tassazione ordinaria, ma deve essere assoggettato a tassazione separata secondo precise regole. Nell’ambito delle somme percepite in seguito alla cessazione del rapporto lavorativo, insieme al Trattamento di Fine Rapporto in senso stretto e alle indennità equipollenti, l’imposta deve essere applicata separatamente anche ai seguenti redditi:

Le altre indennità e somme percepite una tantum in dipendenza della cessazione del rapporto di lavoro;

Le indennità di preavviso;

Le somme attribuite a fronte dell’obbligo di non concorrenza (art. 2125 c.c.);

Le somme e i valori comunque percepiti, al netto delle spese legali sostenute, anche se a titolo risarcitorio o nel contesto di …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it