Riscossione dei contributi al consorzio di bonifica ed IVA. Una sentenza di Cassazione.

di Sentenze tributarie

Pubblicato il 13 aprile 2012

Quando il concessionario riscuote i contributi dovuti dal contribuente al consorzio di bonifica, l'aggio è soggetto ad IVA (Corte di Cassazione).

 

"Ai fini del rimborso dell'IVA indebitamente versata sugli aggi corrisposti agli istituti di credito concessionari del servizio di riscossione dei contributi di bonifica, trova applicazione, in mancanza di una disciplina specifica, il termine biennale di decadenza previsto dall'articolo 21, secondo comma, del d.lgs 31 dicembre 1992 n. 546, il quale decorre non già dalla data del versamento dell'imposta, ma dall'emanazione della circolare n. 52/E del 1999, con cui l'Amministrazione finanziaria, prendendo atto dell'orientamento consolidatosi in giurisprudenza, ha riconosciuto la natura tributaria dei contributi consortili con la conseguente applicabilità agli aggi dell'esenzione prevista dall'art. 10 n 5 del d.P.R. 26 ottobre 1972 n. 633;"  

 

Scarica la sentenza in PDF

Scarica il documento