La ristrutturazione dei debiti e gli effetti contabili secondo le indicazioni dell’OIC

di Antonella Benedetto

Pubblicato il 2 aprile 2012



un numero sempre maggiore di imprese è costretto a ristrutturare i debiti bancari, dato lo stato di crisi dell'economia; quali sono gli effetti contabili di queste operazioni di ristruttrazione dei debiti? Una valutazione in vista della definizione dei bilanci 2012

Nell’attuale contesto di crisi economia mondiale sono sempre più le aziende che si vengono a trovare in situazione di difficoltà economica e finanziaria. Le imprese del nostro Paese come del resto d'Europa si trovano ad affrontare un rallentamento dell'attività produttiva, una maggiore incapacità rispetto al passato di creare valore con la normale gestione operativa. Contestualmente nel momento di crisi in cui l'economia verte è diventato difficoltoso anche l'accesso al credito e in generale nel reperire i mezzi finanziari necessari per far fronte al temporaneo stato di insolvenza.

Scarica il documento