Le principali novità del Modello 730/2012

La procedura per la ricezione telematica dei dati contenuti nel Modello 730-4

A far data dall’anno 2012 tutti i sostituti d’imposta hanno l’obbligo di ricevere in via telematica i dati relativi ai modelli 730-4 dei propri dipendenti tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (sono esclusi il Ministero dell’economia e delle finanze e l’INPS). In seguito a tale novità, tutti i sostituti d’imposta devono provvedere alla compilazione dello specifico modello ed alla sua trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate entro il prossimo 31 marzo 2012 (temine spostato al 2 aprile 2012 in quanto cadente di sabato) con lo scopo di comunicare l’indirizzo telematico al quale i centri di assistenza fiscale ed i professionisti abilitati dovranno fare pervenire i risultati contabili contenenti i conguagli dei Modelli 730/2012.

 

La norma chiarisce che i sostituti che hanno già presentato la comunicazione non dovranno provvedere nuovamente all’invio, fatto salvo i casi di modifica dei dati già trasmessi (come per esempio l’ indirizzo di posta elettronica od i dati del nuovo incaricato alla ricezione dei dati).

 

Si evidenzia comunque che il sostituto d’imposta che riceve il risultato contabile di un contribuente per il quale non è tenuto all’effettuazione delle operazioni di conguaglio (come nel caso di cessato rapporto di lavoro prima dell’assistenza fiscale o nell’ipotesi di contribuente che non è mai stato alle dipendenze del sostituto) deve restituire il modello 730-4 entro il quinto giorno lavorativo successivo, direttamente al Centro di assistenza fiscale al fine di rendere possibili l’espletamento dei relativi adempimenti.

 

L’assistenza fiscale relativa al Modello 730/2012, prevede le seguenti scadenze normative:

31 maggio 2012: presentazione Modello 730/2012 da parte del contribuente;

15 giugno 2012: consegna all’assistito della copia della dichiarazione Modello 730/2012 e del relativo prospetto Modello 730-3;

30 giugno 2012: trasmissione telematica del Modello 730/2012 e del Modello 730-4;

con decorrenza dal mese di luglio 2012 (per i pensionati dai mesi agosto o settembre 2012) seguirà il conguaglio sulle retribuzioni o rate di pensione.

 

Elenco delle novità fiscali del modello Modello 730/2012

Presentiamo una rassegna delle modifiche apportate alla dichiarazione adeguano la modulistica alle modifiche normative.

– Introduzione nuova colonna 8 dedicata alla detrazione del 100% per i figli nella sezione dei familiari a carico; tale casella deve essere barrata dal genitore che fruisce della detrazione per figli a carico nella misura 100%, nell’ipotesi di provvedimenti di affidamento dei figli(a titolo esclusivo o anche condiviso). Tali situazioni riguardano le ipotesi di separazione legale ed effettiva o di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio o in caso di un provvedimento giudiziale di affidamento. Si ricorda che la regola generale per l’attribuzione della detrazione per i figli a carico è quella di rispettare le “quote“ dell’affidamento; pertanto in caso di affidamento esclusivo ad un genitore lo stesso sarà onerato dell’obbligo di compilazione della nuova colonna. Nell’ipotesi di impossibilità ad usufruire della detrazione per i figli è consentita la possibilità di trasferire la detrazione all’altro genitore.

Redditi fabbricati; è prevista l’indicazione della “cedolare secca” sugli affitti (imposta sostitutiva del 21% o del 19%); in caso di opzione per la cedolare secca è necessario barrare la casella 11 e compilare il quadro B, sezione II, con l’indicazione dei dati relativi ai contratti di locazione o comodato .

Quadro dei redditi da lavoro dipendente ed assimilati; è prevista l’indicazionedelcontributo di solidarietà a carico dei contribuenti titolari di un reddito complessivo superiore ad €300.000 lordi annui (3% da applicarsi sulla parte eccedente il predetto importo); tale contributo è deducibile dal reddito complessivo.

Oneri e spese: è…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it