Novità fiscali del 3 febbraio 2012: il DL “Semplificazioni”

Pubblicato il 3 febbraio 2012

Modello IRAP 2012: pubblicata la versione definitiva; in CDM il "DL semplificazioni": torna la social card e via 333 leggi; "DL liberalizzazioni" al Senato; punto clienti INAIL: Commercialisti ed Avvocati si staccano dai Consulenti del Lavoro; rivalutazione delle pensioni per l’anno 2012; alle retribuzioni applicabile il frazionamento sotto la soglia di tracciabilità di 1.000 euro; violazione delle norme sul contratto a termine; professionista: nel risarcimento danni per incidente anche le parcelle non riscosse; semplificazioni: dai Commercialisti no a nuovi colpi di mano sui collegi sindacali; Genova: pubblicato in G.U. il Decreto per gli aiuti alle vittime dell’alluvione; tariffe professionali dei Commercialisti ancora liquidabili dagli Ordini; plusvalenze immobiliari: pubblicati nuovi studi del Notariato

 

 

Indice:

 

1) Modello Irap 2012: Pubblicata la versione definitiva

 

2) In Cdm testo definitivo del DL semplificazioni: Torna la social card, via 333 leggi

 

3) Decreto Legge liberalizzazioni al Senato

 

4) Punto clienti Inail: Commercialisti ed Avvocati si staccano dai Consulenti del Lavoro

 

5) Rivalutazione delle pensioni per l’anno 2012

 

6) Alle retribuzioni applicabile il frazionamento sotto la soglia di tracciabilità di 1000 euro

 

7) Violazione delle norme sul contratto a termine

 

8) Professionista: Nel risarcimento danni per incidente anche le parcelle non riscosse

 

9) Semplificazioni: Dai Commercialisti no a nuovi colpi di mano sui collegi sindacali

 

10) Prefetto di Genova: Pubblicato in G.U. il Decreto per gli aiuti alle vittime dell’alluvione

 

11) Tariffe professionali dei Commercialisti ancora liquidabili dagli Ordini

 

12) Plusvalenze immobiliari: Pubblicati nuovi studi del Notariato

 

 

1) Modello Irap 2012: Pubblicata la versione definitiva

E’ stata pubblicata il 01.02.2012, sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate la versione definitiva del Modello Irap 2012 che i contribuenti dovranno utilizzare per la dichiarazione dell’Imposta Regionale sulle Attività Produttive relativa all’anno 2011.

Il citato modello è accompagnato dal relativo Provvedimento di approvazione del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 31.01.2012.

Queste le modifiche rispetto al modello dello scorso anno:

Frontespizio

Occorre barrare la casella quando si presenta una dichiarazione integrativa per trasformare la richiesta di rimborso in credito da utilizzare in compensazione.

E’ questa la novità che si rileva nel frontespizio del modello, dove è stata inserita una nuova casella, denominata “Dichiarazione integrativa” (art. 2, comma 8-ter, D.p.r. n. 322/98): Dovrà essere barrata dal contribuente che, dopo aver già presentato una dichiarazione Irap, intende trasformare la richiesta di rimborso dell’eccedenza d’imposta in credito da utilizzare in compensazione.

Tale possibilità è consentita fino a 120 giorni dalla scadenza del termine ordinario di presentazione e sempre che il rimborso non sia stato già erogato, anche in parte.

Tabella delle aliquote applicabili per il 2011

A parte le modifiche introdotte da leggi regionali, sono state inserite anche le aliquote statali, comprese quelle maggiorate per effetto del D.L. n. 98/2011 (“manovra di luglio”), che riguardano le imprese concessionarie diverse da quelle di costruzione e gestione di autostrade e trafori, le banche e gli altri enti e società finanziari, le imprese di assicurazione.

La tabella presenta un elenco completo, suddiviso per regione, di tutte le aliquote applicabili, a ciascuna delle quali corrisponde un codice che va riportato nel quadro IR per la ripartizione regionale della base imponibile e dell’imposta.

Soggetti che applicano i principi contabili internazionali

Per i soggetti che applicano i principi contabili internazionali, è stata prevista una nuova ipotesi di variazione in aumento e in diminuzione (quadri IP e IC): Si tratta dei componenti rilevanti ai fini Irap, imputati direttamente a patrimonio netto o al prospetto delle altre componenti di conto economico complessivo, per i quali non è mai prevista l’imputazione a conto economico e che rilevano fiscalmente secondo le disposizioni Irap.

Nuova sezione nel quadro IS

E’ stata inserita una nuova sezione del quadro IS, dedicata all’affrancamento dei maggiori valori delle partecipazioni.

In particolare, dovranno essere indicati gli importi assoggettati a imposta sostitutiva rispetto ai valori delle voci avviamento, marchi d’impresa e altre attività immateriali suscettibili di affrancamento.

Deduzioni regionali

Infine, nel quadro IR, appare la colonna “deduzioni regionali” nella sezione relativa alla ripartizione della base imponibile che riguarda i contribuenti delle regioni Piemonte e Umbria per i quali è stata introdotta una deduzione in caso di incremento del numero dei lavoratori assunti a tempo indeterminato.

 

 

 

2) In Cdm testo definitivo del DL semplificazioni: Torna la social card, via 333 leggi

Oggi il Consiglio dei Ministri esamina il testo definitivo del decreto legge sulle semplificazioni.

Difatti, sulla base dell’ordine del giorno, la riunione è stata convocata per venerdì a Palazzo Chigi alle 9,30.

Semplificazioni: Torna la social card, via a 333 leggi

Via 333 leggi dall’ordinamento italiano. La prima norma che sarà abrogata é del 1947. Si va dalla legge sui prospetti paga a norme di singoli atenei o a disposizioni per Expò.

Torna inoltre la social card: Viene prevista una sperimentazione finalizzata alla proroga del programma carta acquisti.

Il progetto interesserà i Comuni con più di 250.000 abitanti ed è prevista una dotazione di risorse per 50 milioni di euro.

Bonus assunzioni sud prorogato di un anno

Il credito d’imposta per ogni lavoratore assunto nel Mezzogiorno a tempo indeterminato, introdotto lo scorso anno con il decreto di maggio potrà valere fino al 2013.

L’assunzione deve essere operata, per fruire del credito di imposta, non più nei 12 mesi successivi alla data del decreto di maggio 2011 ma nel giro di 24 mesi.

Carta identità scadrà al compleanno

I documenti di identità sono rilasciati o rinnovati con validità fino alla data, corrispondente al giorno e al mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo.

La nuova disposizione si applica ai documenti rilasciati o rinnovati dopo l’entrata in vigore del decreto.

Abolito per i tir lo stop nel giorno pre-festivo

I tir continueranno a non circolare nei giorni festivi ma viene eliminata la norma che prevedeva il divieto di circolazione nell’eventuale o eventuali giorni precedenti o successivi ai giorni festivi.

Il divieto di circolazione dei camion potrà essere deciso anche per altri giorni, in aggiunta a quelli festivi, da individuarsi in modo da contemperare le esigenze di sicurezza stradale, connesse con le prevedibili condizioni di traffico, con gli effetti che i divieti determinano sulla attività di autotrasporto nonché sul sistema economico produttivo nel suo complesso.

Pane sempre fresco, anche la domenica

Pane sempre fresco, anche di domenica. Viene, infatti, prevista la soppressione del vincolo in materia di chiusura domenicale e festiva per le imprese di panificazione di natura produttiva.

(Governo, ordine del giorno del 02.02.2012)

 

 

 

3) Decreto Legge liberalizzazioni al Senato

D.L. liberalizzazioni: Questa settimana la Commissione Industria è impegnata nell’esame del DDL 3110 di conversione del Decreto Legge sulle liberalizzazioni (D.L. n. 1 del 24.01.2012).

Martedì 31 gennaio il provvedimento ha iniziato il suo iter in Commissione con la relazione della sen. Vicari; l’esame del DDL è proseguito mercoledì 1 febbraio ed è stato all’ordine del giorno giovedì 2 febbraio alle ore 14,30.

E’ stato fissato per giovedì 9 febbraio, alle ore 12, il termine per la presentazione di emendamenti ed ordini del giorno.

Mercoledì 1° febbraio l’Ufficio di Presidenza ha svolto le audizioni informali della Banca d'Italia e dei rappresentanti dell’Upi e dell’Anci (Senato, nota del 02.02.2012).

Nel frattempo, il Governo ha ricevuto una risposta negativa in commissione Giustizia sulle seguenti tre misure:

- Creazione dei tribunali delle imprese;

- interventi sulle tariffe dei professionisti;

- risarcimenti assicurativi.

 

 

 

4) Punto clienti Inail: Commercialisti ed Avvocati si staccano dai Consulenti del Lavoro

Per l’Inail Avvocati e