Consigli tributari: dall’istituzione obbligatoria alla soppressione

Nell’ottica del legislatore del 2010, che potenziava il coinvolgimento dei Comuni nella lotta all’evasione fiscale erariale prevedendone la partecipazione anche in ambito contributivo, il Consiglio Tributario veniva identificato quale organismo preposto alla disciplina dei rapporti di collaborazione, oltre che con l’Agenzia delle Entrate, con i “nuovi” interlocutori dei Comuni: l’Agenzia del Territorio, l’Inps e la Guardia di Finanza.

Da qui la previsione dei Consigli Tributari “obbligatori” la cui costituzione, è stata successivamente “incentivata” dal legislatore del 2011, e i poteri accentuati, sino ad essere equiparati a quelli del Comune.

L’ulteriore e recentissima “manovra” resa nota il 5 dicembre scorso – D.L. 6 dicembre 2011, n. 2011 – con l’abrogazione delle ultimi interventi attuati col D.L. 78/2011 e il D.L. 138/2011, sopprime i Consigli tributari.

La materia rimane, comunque, di interesse considerato che restano in vigore le disposizioni in materia di partecipazione dei Comuni all’attività di accertamento fiscale e contributivo.

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it