Novità fiscali del 26 settembre 2011 tra cui crediti d’imposta e direttiva qualifiche professionali

niente ispezioni della GdF basate su informazioni anonime; in caso di operazioni fittizie le scritture contabili sia pure regolari non possono fare da scudo; false certificazioni: solo responsabilità penale per le società di revisione; preavviso di fermo illegittimo: non spetta il risarcimento al contribuente; momento di utilizzo del credito d’imposta: rileva il momento dell’approvazione del bilancio; detrazioni fiscali: basta con la comunicazione; ampliati i soggetti autorizzati alla intermediazione nel mercato del lavoro; lecito il patto di demansionamento tra datore e lavoratrice madre; libro verde: modernizzare la direttiva sulle qualifiche professionali

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.