Proroga delle scadenze di UNICO 2011

 

Anche quest’anno, come avviene ormai da svariati anni, vengono prorogate le scadenze di agosto 2011.

Inoltre, i termini di presentazione del modello 730/2011 e quelli relativi al versamento del saldo 2010 e il primo acconto 2011 delle imposte dirette son rinviati di 20 giorni.

Queste sono alcune delle novità introdotte dal D.P.C.M. sottoscritto il 13 maggio 2011 (in G.U. n. 111 del giorno successivo) riportato a fine del presente contributo e il cui contenuto è stato annunciato da un comunicato stampa dell’Agenzia delle entrate del 13 maggio 2011.

È questo l’undicesimo decreto – il primo è del 2001 – a fissare le “ferie” per il Fisco.

Nel dettaglio:

  1. Slittano i termini di versamento in scadenza entro il 16 giugno 2011 di:

  1. Imposte dirette;

  2. Irap;

  3. Acconto 2011 della cedolare secca sugli affitti (art. 3, D.Lgs. 14 marzo 2011, n. 23).

Il rinvio interessa:

  • le persone fisiche (tutte, indistintamente, a prescindere dall’attività svolta e dal regime fiscale adottato. Si pensi, ad esempio, ai contribuenti minimi ex art. 1, co. 96 e segg., L. 244/2007 i quali l’anno passato non hanno potuto godere della proroga non essendo soggetti agli studi di settore. Fino allo scorso anno, infatti, il rinvio interessava i soggetti che esercitavano attività economiche per le quali erano stati elaborati gli studi di settore);

  • gli altri soggetti che esercitano un’attività per la quale sono stati istituiti gli studi di settore e che dichiarano compensi o ricavi non superiore al limite stabilito per ciascuno studio di settore dal decreto di approvazione del Ministro dell’economia e delle finanze (attualmente il limite è fissato in € 5.164.568,99 per tutti gli studi di settore, in quanto il limite concesso dalla legge di 7,5 milioni di euro non è mai stato applicato).

L’articolo continua nel pdf

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it