Ravvedimento operoso in caso di mancata applicazione del reverse-charge


il meccanismo del reverse-charge si sta ampliando; attenzione: nell’ipotesi di omessa applicazione di tale meccanismo, laddove obbligatoriamente previsto, si rende irrogabile la sanzione del 3%, con un massimo di 10.000 euro, sempreché il cedente od il cessionario abbiano assolto l’imposta, ancorché irregolarmente; inoltre, il cedente può porre in essere il ravvedimento operoso, nei termini di legge, versando lo 0,3% dell’imposta non assolta correttamente, “liberando” così il cessionario dalla responsabilità solidale per il pagamento di tale sanzione

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.