Modifiche ai principi contabili I.F.R.S. 1 e 7

la Commissione europea ha emanato le regole per uniformare i principi contabili agli standard internazionali…

Con il Regolamento n. 574/2010 si sono apportate modifiche al Regolamento n. 1126/2008, al fine di uniformare la normativa alle modifiche apportate dallo IASB ai principi contabili internazionali n. 1 e 7.


In particolare le modifiche dei due principi vanno di pari passo poiché la modifica dell’IFRS n. 1 tiene conto dell’esenzione limitata dall’informativa comparativa prevista dall’IFRS 7 per i neo utilizzatori.


Le imprese che applicano gli IFRS per la prima volta non godono del beneficio dell’esenzione dall’obbligo di riesporre l’informativa comparativa secondo l’IFRS 7 per quanto riguarda le misurazioni del valore equo (fair value): dunque, la modifica dell’IFRS 1 tende a consentire ai predetti soggetti di beneficiare di un’esenzione opzionale.


Nella necessaria consultazione con il gruppo di esperti tecnici dello European Financial Reporting Advisory Group (EFRAG) si è giunti all’affermazione che la modifica dello IFRS 1 soddisfa i criteri tecnici di adozione previsti dall’articolo 3, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 1606/2002, tutto ciò conformemente alla decisione 2006/505/CE della Commissione, del 14 luglio 2006, che istituisce un gruppo per la revisione della consulenza in materia di principi contabili con il mandato di consigliare la Commissione in merito all’obiettività e alla neutralità dei pareri dello European Financial Reporting Advisory Group (EFRAG): il gruppo per la revisione della consulenza in materia di principi contabili ritiene equilibrato e obiettivo il parere sull’omologazione presentato dall’EFRAG.


Alla luce di quanto sopra esposto è stato indispensabile modificare in conformità il Regolamento n. 1126/2008, attraverso la redazione di tre articoli:




Articolo 1 – L’allegato del regolamento (CE) n. 1126/2008 è così modificato:


1) l’International Financial Reporting Standard (IFRS) 1 è modificato conformemente all’allegato al presente regolamento;


2) l’IFRS 7 è modificato conformemente all’allegato II del presente regolamento;


Articolo 2 – Le imprese applicano le modifiche dell’IFRS 1 e dell’IFRS 7, di cui all’allegato al presente regolamento, al più tardi a partire dalla data di inizio del loro primo esercizio finanziario che cominci dopo il 30 giugno 2010;


Articolo 3 – Il presente regolamento entra in vigore il terzo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.


Analizziamo adesso le modifiche strutturali e contenutistiche dei principi.




Modifica all’IFRS 1




  • Prima adozione degli International Financial Reporting Standard – È aggiunto il paragrafo 39C.


Esenzione limitata dall’informativa comparativa prevista dall’IFRS 7 per i neo-utilizzatori, pubblicato a gennaio 2010, ha aggiunto il paragrafo E3. L’entità deve applicare tale modifica a partire dai bilanci degli esercizi che hanno inizio dal 1 luglio 2010 o da data successiva. È consentita un’applicazione anticipata. Se l’entità applica la modifica per un esercizio precedente, tale fatto deve essere indicato”.




  • Appendice E – Esenzioni di breve periodo dagli IFRS. Si aggiungono un titolo, il paragrafo E3 e una nota a piè di pagina.



  • Informazioni integrative relative a strumenti finanziari – E3 Un neo-utilizzatore può applicare le disposizioni transitorie esposte nel paragrafo 44G dell’IFRS 7. Il paragrafo E3 è stato aggiunto come conseguenza dell’Esenzione limitata dall’informativa comparativa prevista dall’IFRS 7 per i neo-utilizzatori, pubblicato a gennaio 2010. Per evitare il potenziale utilizzo di elementi conosciuti successivamente e di garantire che i neo-utilizzatori non siano svantaggiati rispetto agli attuali redattori di bilanci conformi agli IFRS, il Board ha deciso di consentire ai neo-utilizzatori di adottare le stesse disposizioni transitorie previste per gli attuali redattori di bilanci conformi agli IFRS e incluse nel Miglioramento dell’informativa sugli strumenti finanziari.



Modifica all’IFRS 7




  • Il paragrafo 44G, Miglioramento dell’informativa sugli strumenti finanziari, pubblicato a marzo 2009, è stato modificato come conseguenza della modifica all’IFRS 1 ed ha modificato i paragrafi 27, 39 e B11 e ha aggiunto i paragrafi 27A, 27B, B10A e B11A–B11F., in modo che l’entità deve applicare tali modifiche a partire dai bilanci degli esercizi con inizio dal 1 o gennaio 2009 o da data successiva. L’entità non deve fornire le informazioni integrative richieste dalle modifiche per qualsiasi periodo annuale o intermedio, incluso qualsiasi prospetto della situazione patrimoniale-finanziaria, presentato entro un periodo annuale comparativo chiuso prima del 31 dicembre 2009, o qualsiasi prospetto della situazione patrimoniale-finanziaria all’inizio del primo esercizio comparativo a una data antecedente il 31 dicembre 2009;



  • un neo-utilizzatore può applicare le disposizioni transitorie esposte nel paragrafo 44G dell’IFRS 7.


Le imprese applicano le modifiche dell’IFRS 1 e dell’IFRS 7 al più tardi a partire dalla data di inizio del loro primo esercizio finanziario che cominci dopo il 30 giugno 2010.




6 novembre 2010


Sonia Cascarano

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it