La Cassazione assolve solo il condono per le 'liti pendenti'

nei giudizi ancora pendenti, nei quali la parte si è avvalsa della definizione agevolata ex artt. 8 (integrativa semplice), 9 (condono tombale) e 12 (rottamazione dei ruoli), il giudice tributario dovrà considerare la definizione come inesistente, con conseguente pronunciamento sul merito della questione controversa

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it