Aggiornamenti contrattuali: rinnovato il contratto del settore Turismo

di angelo facchini

Pubblicato il 11 marzo 2010

con l’accordo di rinnovo del 20 febbraio 2010 sono aumentati i minimi retribuiti del settore Turismo confcommercio: le tabelle retributive

Con l’accordo di rinnovo del 20 febbraio 2010 sono aumentati i minimi retribuiti del settore Turismo confcommercio. Gli aumenti sono applicabili ai lavoratori dei seguenti settori:

I) Aziende alberghiere

a) alberghi, hotels meublés, alberghi specializzati per il soggiorno degli anziani, pensioni e locande; ristoranti, self-services, tavole calde, caffè e bar annessi; servizio di mensa per il personale dipendente; collegi, convitti e residenze universitarie; ogni altra attrezzatura ricettiva munita o non di licenza di esercizio alberghiero;

b) taverne, locali notturni, caffè, mescite e altri esercizi di cui al successivo punto III annessi agli alberghi e pensioni con licenze separate e con personale adibito prevalentemente ad essi in quanto formino parte integrante del complesso dell'azienda alberghiera e purché vi sia gestione diretta dell'albergatore;

c) ostelli; residences, villaggi turistici;

d) colonie climatiche e attività similari;

e) centri benessere integrati in aziende alberghiere.

II) Complessi turistico - ricettivi dell'aria aperta

a) campeggi e villaggi turistici non aventi caratteristiche alberghiere.

III) Aziende pubblici esercizi

a) ristoranti, sia di tipo tradizionale che self-services, fast-foods, trattorie, tavole calde, osterie con cucina, pizzerie, rosticcerie, friggitorie e similari;

- piccole pensioni, locande, piccole trattorie ed osterie con cucina, che abbiano non più di nove camere per alloggio;

- caffè, bar, snack bar, bottiglierie, birrerie, fiaschetterie, latterie ed ogni altro esercizio ove si somministrano e vendono alimenti e bevande di cui agli articoli 3 e 5 della legge 25 agosto 1991 n. 287;

- chioschi di vendita di bibite, gelati e simili;

- gelaterie, cremerie;

- negozi di pasticceria e confetteria, reparti di pasticceria e confetteria annessi a pubblici esercizi;

b) locali notturni, sale da ballo e similari; sale da biliardo e altre sale giochi autorizzate dalla vigente normativa;

c) laboratori di pasticceria e confetteria anche di natura artigianale;

d) posti di ristoro sulle autostrade;

- posti di ristoro nelle stazioni ferroviarie (buffets di stazione), aeroportuali, marittime, fluviali, lacuali e piscinali; servizi di ristorazione sui treni; ditte appaltatrici dei servizi di ristorazione sulle piattaforme petrolifere;

- aziende addette alla preparazione, confezionamento e distribuzione dei pasti (catering ed altre);

- aziende per la ristorazione collettiva in appalto (mense aziendali e simili) e servizi sostitutivi di mensa;

- spacci aziendali di bevande (bar aziendali e simili);

e) pubblici esercizi sopra elencati annessi a stabilimenti balneari, marini, fluviali, lacuali e piscinali, ad alberghi diurni, a palestre e impianti sportivi;

f) aziende per la somministrazione al domicilio del cliente;

g) ogni altro esercizio in cui si somministrano alimenti e bevande;

h) parchi a tema.

IV) Stabilimenti balneari

a) stabilimenti balneari marini, fluviali, lacuali e piscinali.

V) Alberghi diurni

VI) Imprese di viaggi e turismo

a) imprese di viaggi e turismo, intendendosi per tali, indipendentemente dalla definizione compresa nella ragione sociale o indicata nella licenza di esercizio e dalla denominazione delle eventuali dipendenze (Agenzie, Uffici, Sedi, Filiali, Succursali, ecc.) le imprese che svolgono in tutto o in parte le attività di cui all'articolo 1, punto 4, del decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 13 settembre 2002;

b) operatori privati, associazioni del tempo libero, culturali, religiose, studentesche giovanili e simili, in quanto svolgano attività di intermediazione e/o organizzazione turistica comunque esercitata.

VII) Porti ed approdi turistici

a) porti turistici, approdi turistici, punti di ormeggio.

VIII) Rifugi alpini

Il nuovo contratto ha una durata pari a 40 mesi e decorre dal 1° gennaio 2010 e scade il 30 aprile 2013. Si espongono, nelle tabelle seguenti, i valori di retribuzione contrattuale lorda, ammontare netto al dipendente e costo per il datore di lavoro:

 

C.C.N.L. Turismo Confcommercio

Retribuzione contrattuale lorda, netta e costo per il periodo
dall'1.1.2010 al 31.8.2010

Livello

Qualifica

Retribuzione annua

Lorda

%

Netta

%

A

quadri

28.913,00

100

20.236,00

69,99

B

quadri

26.788,00

100

18.910,00

70,59

1

imp

24.451,00

100

17.455,00

71,39

2

imp

22.395,00

100

16.193,00

72,31

3

imp

21.143,00

100

15.424,00

72,95

ope

21.179,00

100

15.446,00

72,93

4

imp

19.955,00

100

14.694,00

73,64

ope

19.989,00

100

14.715,00

73,62

5

imp

18.757,00

100

13.959,00

74,42

ope

18.789,00

100

13.979,00

74,40

6S

ope

18.066,00

100

13.534,00

74,91

6

ope

17.815,00

100

13.380,00

75,11

7

ope

16.734,00

100

12.716,00

75,99

 

C.C.N.L. Turismo Confcommercio

Retribuzione contrattuale lorda, netta e costo per il periodo
dall'1.1.2010 al 31.8.2010

Livello

Qualifica

Costo

annuo

%

Mensile

Giornaliero

Orario

A

quadri

41.957,00

145,11

3.496,42

171,95

25,77

B

quadri

38.888,00

145,17

3.240,67