Accertamento integrativo e autotutela “sostitutiva”


qualora l’atto impositivo emesso dall’Amministrazione Finanziaria sia affetto da vizi, il Fisco può annullarlo, in via di autotutela sostitutiva, ed emetterne uno nuovo corretto, anche nelle more del giudizio

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.