Sull’applicazione del principio di corrispondenza tra chiesto e pronunciato nel processo tributario in tema di termini di verifica tributaria e di decorrenza del termine di almeno 60 giorni tra il rilascio del pvc e l’emissione dell’avviso di accertamento

la Corte di Cassazione ha analizzato diversi temi di indagine del giudice tributario: sia il decorso di almeno 60 giorni tra il rilascio del p.v.c. e l’emissione dell’avviso di accertamento, sia la violazione del termine previsto per la permanenza dei verificatori presso la sede dell’impresa

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it