Sull’applicazione del principio di corrispondenza tra chiesto e pronunciato nel processo tributario in tema di termini di verifica tributaria e di decorrenza del termine di almeno 60 giorni tra il rilascio del pvc e l’emissione dell’avviso di accertamento


la Corte di Cassazione ha analizzato diversi temi di indagine del giudice tributario: sia il decorso di almeno 60 giorni tra il rilascio del p.v.c. e l’emissione dell’avviso di accertamento, sia la violazione del termine previsto per la permanenza dei verificatori presso la sede dell’impresa

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.