Lavoro domestico: i nuovi minimi retributivi

di angelo facchini

Pubblicato il 27 gennaio 2010

Aggiornati i minimi retributivi per il lavoro domestico. Parte tabellare

Il 22 gennaio 2010 FIDALDO, DOMINA, FEDERCOLF e le organizzazioni sindacali dei lavoratori hanno sottoscritto l'accordo per il rinnovo della parte economica, previsto dall'art. 43 CCNL lavoro domestico, per la determinazione dei nuovi minimi retributivi con decorrenza 1° gennaio 2010 (tabelle A, B, C, D ed E) ed i valori convenzionali di vitto e alloggio sulla base dei dati ISTAT rilevati, secondo quanto previsto dall'art. 36 del CCNL del lavoro domestico del 16 febbraio 2007.

 

Ecco di seguito le tabelle:

 

 

Livelli

 

Tabella A   Lavoratori conviventi

Valori mensili

Indennità

A

572,71

 

AS

676,84

 

B

728,91

 

BS

780,97

 

C

833,04

 

CS

885,10

 

D

1.041,30

153,98

DS

1.093,36

153,98

 

 

Livelli

 

Tabella B  Lavoratori di cui art. 15 2° comma

Valori mensili

B

520,65

BS

646,68

C

603,95

 

 

Livelli

 

Tabella C  Lavoratori non conviventi

Valori orari

A

4,16

AS

4,90

B

5,21

BS

5,52

C

5,83

CS

6,13

D

7,08

DS

7,39

 

 

Livelli

 

Tabella D    Assistenza notturna

Valori mensili

Autosufficienti

Non Autosufficienti

BS

898,12

-

CS

-

1.017,87

DS

-

1.257,37

 

 

Livelli

 

Tabella E     Presenza notturna

Valori mensili

Liv. unico

601,36

 

 

Livelli

Tabella F  Indennità
(valori giornalieri)

Pranzo e/o colazione

Cena

Alloggio

 

Totale indennità vitto e alloggio

 

 

1,72

1,72

1,49

4,93

 

 

Angelo Facchini

27 gennaio 2010