Osservatorio normativo e novità di interesse degli enti locali


– Certificato del rendiconto 2008: ulteriori istruzioni


Con la circolare n. 14 del 12 novembre 2009, il Dipartimento per la Finanza Locale ha diramato ulteriori istruzioni in merito alla compilazione del certificato al rendiconto 2008. In precedenza lo stesso Dipartimento aveva già emesso altre due circolari in materia. Scarica la circolare n. 14/2009.


 


– Rimborso ICI rurali anno 2009


Buone notizie per i Comuni italiani che riceveranno i mancati trasferimenti statali 2009 legati alla vicenda dei riclassamenti degli edifici ex rurali. Dopo la regolarizzazione per gli anni 2007 e 2008, arriva infatti la notizia che, anche a seguito delle forti insistenze dell’ANCI il Consiglio dei Ministri del 12/11/2009 ha approvato un decreto legge che contiene anche le disposizioni tese a consentire ai Comuni il rimborso dell’ICI ex rurale per l’anno 2009. Entro la fine di questo mese verrà erogato un acconto pari all’80% del dovuto, mentre la restante parte verrà erogata nel 2010 a seguito di una nuova dichiarazione che dovranno produrre i Comuni.


 


– Patto di stabilità regione Lombardia: ai comuni lombardi un plafond di 40 milioni per investimenti 


La Regione Lombardia mette a disposizione degli Enti locali un plafond finanziario di 40 milioni di euro per consentire di effettuare investimenti altrimenti impossibili a causa del Patto di Stabilità nazionale. L’iniziativa è stata sancita in un Accordo tra Regione, Anci e Upl. L’Accordo individua le modalità operative per dare applicazione al Patto di Stabilità territoriale per l’anno 2009 e introduce meccanismi di flessibilità e di compensazione tra enti locali che consentono appunto di effettuare gli investimenti. Potranno usufruire di questo beneficio gli enti locali in possesso dei seguenti requisiti: 1) aver rispettato il Patto di Stabilità interno nell’esercizio 2008 oppure essere stato un ente commissariato o di nuova istituzione; 2) aver completamente esaurito la possibilità di effettuare pagamenti nei limiti definiti dal Patto di Stabilità interno, oppure possedere un margine residuo che non consente di far fronte agli ulteriori pagamenti cui sono tenuti in virtù delle obbligazioni giuridiche in essere; 3) possedere l’adeguata disponibilità di cassa per effettuare i pagamenti; 4) dimostrare l’effettiva liquidabilità delle spese certificando, con adeguata documentazione, che il plafond messo loro disposizione sarà impiegato per spese effettivamente ed immediatamente liquidabili entro il 2009.
Intanto la Ragioneria della Regione Lombardia ha inviato ai comuni lombardi i documenti da compilare da relativi al patto di stabilità regionale e da reinviare alla Regione Lombardia e ad Anci Lombardia entro oggi.


Istruzioni per la compilazione.  


Modello di certificazione (in formato excel).


 


– Circolare Brunetta su assenze per malattia dei dipendenti pubblici


Il Ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta ha diramato una nuova circolare per le pubbliche amministrazioni in materia di controlli sulle assenze per malattia. Nella circolare si illustra il regime vigente a seguito dell’approvazione del d.lgs. n. 150 del 2009 (Riforma Brunetta) e si anticipa la prossima adozione di un decreto ministeriale, con il quale verranno rideterminate le fasce orarie di reperibilità dei lavoratori in caso di assenza per malattia. Sarà previsto un nuovo regime orario della reperibilità pari a 7 ore (a fronte delle 4 ore vigenti) e, contestualmente, saranno individuati specifici casi in cui i dipendenti sono esclusi dall’obbligo di reperibilità, anche al fine di salvaguardare le situazioni in cui ricorrono determinate patologie. Inoltre, la circolare richiama l’attenzione delle amministrazioni sui doveri di vigilanza introdotti dalla nuova disciplina, gravanti sui dirigenti, in ordine al controllo sulle assenze per malattia al fine di contrastare o prevenire fenomeni di assenteismo.  Testo della circolare


 


– Regolamento incarichi di collaborazione autonoma


L’ANCI Lombardia ha predisposto una bozza di regolamento per l’affidamento di incarichi individuali di collaborazione autonoma, alla luce delle recenti novità legislative. Schema regolamento.  


 


– Criteri per la verifica delle certificazioni ICI


Con la delibera n. 306 del 13 ottobre 2009, la Sezione di Controllo della Corte dei Conti Toscana ha definito i criteri per la verifica dell’attendibilità delle certificazioni ICI prima casa, trasmesse dai Comuni.


Secondo i giudici toscani, saranno considerate:


– attendibili, in base al solo confronto dei dati finanziari del gettito in esame, le certificazioni di quei Comuni per i quali venga attestato uno scostamento (aumento o diminuzione) percentuale fra il 2008 ed il 2007, fino al 10% (con arrotondamento al 1°decimale), limite che la Sezione già da tempo considera sintomo di criticità per la tenuta degli equilibri , nello scostamento previsionale dell’entrata in un esercizio finanziario, rispetto al dato accertato nel precedente esercizio;


– necessarie di approfondimento istruttorio, le certificazioni di quei Comuni per i quali venga attestato, secondo i parametri prima indicati, uno scostamento (aumento o diminuzione) percentuale, incluso fra il 10% ed il 20%;


– non attendibili le certificazioni di quei Comuni per i quali venga attestato, secondo i parametri sopra indicati uno scostamento (aumento o diminuzione) di oltre il 20%.


I Comuni interessati, ove non possano dimostrare – sulla base di situazioni particolari e peculiari, che motivino adeguatamente l’anomalia – la congruità dei dati forniti, saranno tenuti alla revisione della stima del mancato gettito certificato.


Deliberazione n. 306/2009


 


– Ripristino fondi per i piccoli Comuni


Su richiesta dell’Anci è stato rifinanziato il fondo per interventi socio-assistenziali a favore dei piccoli Comuni. Si ricorda che il fondo, istituito per una durata di un triennio dalla Finanziaria per il 2007 e scaduto, quindi, nel 2009, ha consentito ad oltre 2000 piccoli Comuni – nei quali il rapporto anziani untrasessantacinquenni/popolazione residente e’ superiore al 30% e bambini/popolazione residente e’ superiore al 4,5% – di sostenere l’erogazione di servizi alla fasce di popolazione che necessitano di maggiore assistenza.


 


La Camera approva la lagge sulla contabilità e finanza pubblica


La Camera ha approvato, modificandola, la proposta di legge, già approvata dal Senato, concernente la Legge di contabilità e finanza pubblica. Il provvedimento torna ora al vaglio dell’altro ramo del Parlamento. Vai al testo di legge


 


Federico Gavioli e Matteo Esposito


17 Novembre 2009


Partecipa alla discussione sul forum.