Risoluzione contratto preliminare di compravendita di immobile ed emissione nota di credito

caso riguarda un contratto preliminare di compravendita di appartamento da costruire, regolarmente registrato e trascritto nei pubblici registri e stipulato a gennaio 2007. A causa di sopravvenuti frazionamenti di parti comuni la società venditrice non è più in grado di vendere l’unità immobiliare sulla base del contratto preliminare. Pertanto il contratto verrà risolto con accordo tra le parti. L’acquirente aveva interamente pagato il prezzo già in sede di preliminare. La risoluzione prevede la restituzione del prezzo pagato comprensivo dell’Iva. E’ possibile per la società venditrice emettere una nota di accredito e recuperare così l’Iva versata?

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it