Il lavoro a tempo parziale



 



Il decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276 (emanato nell’ambito della “Riforma Biagi”) ha introdotto rilevanti modifiche alla disciplina del rapporto di lavoro a tempo parziale, contenuta nel decreto legislativo 25 febbraio 2000, n. 61 (già in precedenza modificato dal decreto legislativo 26 febbraio 2001, n. 100, dall’art. 1 del decreto-legge 28 settembre 2002, n. 335, convertito nella legge n. 417/2001 e dall’art. 3 del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito nella legge n. 266/2002).


 


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con circolare n. 9 del 18 marzo 4.951,99 a commentato la riforma del part-time, fornendo una interpretazione che tiene conto dell’esigenza di coordinare le nuove disposizioni con quelle di riforma dell’orario di lavoro di cui al decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66 e di favorire una immediata e chiara applicazione delle innovazioni introdotte.


Successivamente la legge 24 dicembre 2007 n. 247 ha apportato, con decorrenza dal 1° gennaio 2008, ulteriori modifiche ed integrazioni alla disciplina di cui al decreto legislativo n. 61/2000 (in particolare per quanto riguarda le clausole flessibili ed elastiche, il diritto di precedenza, il diritto soggettivo e di priorità alla trasformazione del rapporto).


 


Nel presente lavoro sono riepilogate le suddette disposizioni, tenendo anche conto delle indicazioni fornite in materia da Confindustria. Vengono inoltre illustrate, con riferimento a questo tipo di rapporto di lavoro, le particolarità della disciplina previdenziale, per quanto riguarda sia la contribuzione che le relative prestazioni. In Appendice sono riportate integralmente le fonti unitamente ad alcune bozze e schemi contrattuali, al fine di agevolare gli adempimenti operativi. Come sempre il lavoro verrà periodicamente aggiornato e messo a disposizione nella nuova versione al fine di mantenere la validità del prodotto nel tempo.


 


 


INDICE


 


Capitolo 1° – Caratteristiche del lavoro part-time


1.1. Definizione pag. 4


1.2. Tipologie pag. 4


1.3. Compatibilità pag. 4


1.4. Casi particolari pag. 4


1.4.1. Contratto week end pag. 4


1.4.2. Pluralità di rapporti a tempo parziale pag. 5


1.4.3. Coesistenza di lavoro a domicilio e lavoro a tempo parziale pag. 5


1.5. Ruolo della contrattazione collettiva pag. 6


 


Capitolo 2° – Disciplina del rapporto di lavoro


2.1. Forma e contenuto del contratto pag. 7


2.2. Obblighi di comunicazione e di informazione pag. 7


2.2.1. Informazione al personale a tempo pieno ai fini del diritto di precedenza pag. 7


2.2.2. Comunicazione al Centro per l’Impiego pag. 8


2.2.2.1. Nuove assunzioni pag. 8


2.2.2.2. Trasformazione del rapporto pag. 8


2.2.3. Informazione alle rappresentanze sindacali aziendali pag. 8


2.3. Istituti legali e contrattuali pag. 8


2.3.1. Il principio di non discriminazione pag. 8


2.3.2. Riproporzionamento del trattamento economico pag. 9


2.3.3. Ferie pag. 9


2.3.4. Aspettativa sindacale pag. 9


2.4. Lavoro supplementare pag. 10


2.4.1. Nozione pag. 10


2.4.2. Regolamentazione dei contratti collettivi pag.10


2.4.3. Consenso del lavoratore pag. 10


2.5. Lavoro straordinario pag. 11


2.6. Variazione della collocazione temporale e della durata della prestazione pag. 11


2.6.1. Clausole elastiche e flessibili: definizione e ambito di applicazione pag. 11


2.6.2. Necessità della previsione da parte della contrattazione collettiva pag. 11


2.6.3. Consenso del lavoratore pag. 12


2.6.4. Preavviso e specifiche compensazioni pag. 12


2.7. Certificazione pag. 12


  


Capitolo 3° – Trasformazione del rapporto di lavoro


3.1. Trasformazione da tempo pieno a tempo parziale pag. 13


3.1.1. Requisiti pag. 13


3.1.2 Comunicazione al Centro per l’Impiego pag. 13


3.1.3. Trasformazione del rapporto a seguito di esercizio del diritto di precedenza pag. 14


3.1.4. Lavoratori affetti da patologie oncologiche – Diritto soggettivo alla trasformazione


del rapporto pag. 14


3.1.5. Familiare del lavoratore affetto da patologie oncologiche – Persona convivente con il lavoratore totalmente inabile e bisognosa di assistenza continua – Diritto di priorità alla trasformazione del rapporto pag. 14


3.1.6. Figlio convivente di età non superiore a 13 anni – Figlio convivente portatore di handicap – Diritto di priorità alla trasformazione del rapporto pag. 14


3.1.7. Trasformazione del rapporto per specifiche situazioni disciplinate dal CCNL


per l’Industria metalmeccanica pag. 14


3.2. Trasformazione da tempo parziale a tempo pieno pag. 15


3.2.1. Requisiti pag. 15


3.2.2. Comunicazione al Centro per l’Impiego pag. 15


3.2.3. Trasformazione del rapporto a seguito di esercizio del diritto di precedenza pag. 15


 


Capitolo 4° – Criteri di computo dei lavoratori a tempo parziale


4.1. Criterio generale pag. 16


4.2. Collocamento dei disabili pag. 16


4.2.1. Determinazione della quota di riserva pag. 16


4.2.2. Lavoratori disabili occupati a tempo parziale pag. 17


 


Capitolo 5° – Disciplina previdenziale e assicurativa


5.1. Contributi obbligatori INPS pag. 18


5.1.1. Retribuzione imponibile e aliquote contributive pag. 18


5.1.2. Minimale di retribuzione ai fini contributivi pag. 18


5.1.3. Orario di lavoro inferiore a quello stabilito dal CCNL pag. 18


5.1.4. Buoni pasto – Trattamento fiscale e contributivo pag. 18


5.2. Contributi volontari e da riscatto pag. 19


5.2.1. Contributi volontari pag. 19


5.2.2. Contributi da riscatto pag. 19


5.3. Prestazioni pensionistiche pag.19


5.3.1. Anzianità contributiva ai fini del diritto alla pensione pag. 19


5.3.2. Limite di retribuzione per l’accredito dei contributi pag. 20


5.3.3. Anzianità contributiva ai fini della misura della pensione pag. 20


5.4. Maternità pag. 21


5.4.1. Part-time orizzontale pag. 21


5.4.2. Part-time verticale su base annua pag. 22


5.5. Riposi giornalieri pag. 23


5.6. Assegno per il nucleo familiare pag. 24


5.7. Malattia pag. 24


5.7.1. Part-time orizzontale pag. 24


5.7.2. Part-time verticale su base annua pag. 25


5.8. Integrazioni salariali e indennità di mobilità pag. 25


5.8.1. CIG ordinaria e straordinaria pag. 25


5.8.2. Contratto di solidarietà pag. 25


5.8.3. Indennità di mobilità pag. 25


5.9 Indennità di disoccupazione pag. 26


5.10. Congedo matrimoniale pag. 26


5.11 Permessi per persone con handicap pag. 26


5.12. Trattenute ai lavoratori pensionati pag. 26


5.13. Sgravio contributivo per le assunzioni a termine in sostituzione di maternità pag. 27


5.14. Assicurazione INAIL pag. 27


5.14.1. Base imponibile per la generalità dei lavoratori a part-time pag. 27


5.14.2. Base imponibile per i dirigenti a part-time pag. 28


 


Capitolo 6° – Sanzioni


6.1. Mancanza di elementi formali del contratto pag. 29


6.1.1. Forma scritta pag. 29


6.1.2. Indicazione della durata e della collocazione temporale della prestazione pag. 29


6.1.3. Procedure di conciliazione e di arbitrato pag. 29


6.2. Svolgimento di prestazioni elastiche o flessibili in violazione delle previsioni legali o contrattuali pag. 29


6.3. Violazione del diritto di precedenza pag. 29


 


Capitolo 7° – CCNL per l’Industria metalmeccanica


7.1. Articolazione dell’orario di lavoro pag. 31


7.2. Clausole flessibili ed elastiche pag. 31


7.3. Lavoro supplementare e straordinario pag. 31


7.4. Trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale a richiesta del dipendente pag. 32


7.4.1. Limiti quantitativi e situazioni che danno titolo alla richiesta pag. 32


7.4.2. Eventuale trasformazione a durata predeterminata pag. 32


7.4.3. Termine per la comunicazione all’interessato pag. 32


7.5. Diritto di precedenza pag. 32


 



Capitolo 8° – Adempimenti del datore di lavoro


8.1. Instaurazione del rapporto part-time pag. 33


8.1. Assunzione diretta a part-time pag. 33


8.2. Informativa sindacale pag. 33


8.3. Assunzioni di personale a tempo pieno in presenza di rapporti part-time pag. 33


8.4. Trasformazioni del rapporto pag. 33


8.4.1. Trasformazione del rapporto da tempo pieno a tempo parziale pag. 33


8.4.2. Trasformazione del rapporto da tempo parziale a tempo pieno pag. 33


8.5. Cessazione del rapporto pag. 33


 


APPENDICE


Norme di legge e disposizioni amministrative pagg. 35 – 82


Contrattazione collettiva nazionale pagg. 83 – 84


Bozze pagg. 85 – 96


 



Partecipa alla discussione sul forum.