Studi di settore 2009: modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore per il 2008


Studi di settore 2009 – Modello per la comunicazione dei dati rilevanti

ai fini dell’applicazione degli studi di settore (periodo d’imposta 2008)

 

                                                                Vincenzo D’Andò

Premessa

Sono state pubblicate il 05 giugno 2009, con notevole ritardo, le istruzioni (1), parte generale, del modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore, in relazione al periodo d’imposta 2008.

Per tale motivo, da più parti, è stato chiesto il rinvio delle scadenze dei versamenti legati alle risultanze degli studi di settore (2).

Infatti, il modello da utilizzare per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dello studio di settore costituisce parte integrante della dichiarazione dei redditi – Modello UNICO 2009 e deve essere inviato in via telematica unitamente alla dichiarazione.

Soggetti che sono tenuti ad utilizzare il modello ai fini degli studi di settore

Detto modello deve essere utilizzato dai soggetti che esercitano, in maniera prevalente, una delle attività per le quali risultano approvati i relativi studi di settore.

Per attività prevalente viene intesa l’attività dalla quale è derivato, nel corso del periodo d’imposta, il maggiore ammontare:

– dei ricavi, nel caso di più attività esercitate in forma di impresa;

– dei compensi, in caso di più attività esercitate professionalmente.

E’ possibile indicare il codice attività prevalente (anche modificato all’ultimo momento, magari perché quello utilizzato in precedenza era errato) che risulti comunicato all’Agenzia delle Entrate, con il relativo modello di comunicazione, entro il termine di presentazione del modello Unico 2009, cosi facendo si preclude l’irrogazione delle sanzioni (R.M. n. 112/2001).

Viceversa, non occorre presentare la dichiarazione di variazione dati quando si verifica una modifica della prevalenza nell’ambito di codici attività già in possesso dell’Amministrazione finanziaria.

È sufficiente, in tal caso, che il codice riguardante l’attività divenuta prevalente sia indicato nel modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dello studio di settore e nel relativo quadro della dichiarazione dei redditi per la determinazione del reddito di impresa e/o di lavoro autonomo (RE, RF, RG) e nella dichiarazione Iva (quadro VA).

Come è noto, a decorrere dal periodo d’imposta in corso alla data del 1° gennaio 2007 gli studi di settore si applicano anche nei confronti dei soggetti con periodo d’imposta diverso dai dodici mesi.

Pertanto, come rilevano le stesse istruzioni al modello, “ad esempio, una società con un periodo d’imposta dall’1/05/2008 al 31/03/2009 è soggetta agli studi di settore ed è tenuta alla compilazione del relativo modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore”.

Inoltre, gli studi di settore si applicano anche:

– In caso di cessazione e inizio dell’attività, da parte dello stesso soggetto, entro sei mesi dalla data di cessazione;

– quando l’attività costituisce “mera prosecuzione di attività svolte da altri soggetti”.

Ad esempio (in presenza di attività contraddistinte da un medesimo codice attività, oppure di codici attività compresi nel medesimo studio di settore), occorre presentare il modello in caso di inizio di attività derivante da:

– Acquisto o affitto d’azienda;

– successione o donazione d’azienda;

– operazioni di trasformazione;

– operazioni di scissione e fusione di società.

Esclusione per i soggetti minimi

Come è noto, coloro che rientrano nel regime dei “minimi” (Legge Finanziaria 2008), sono esclusi dall’applicazione degli studi di settore.

 

Modello da utilizzare per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dello studio di settore, che costituisce parte integrante della dichiarazione dei redditi Modello Unico 2009

Casistica

Attività soggetta

a parametri

Attività soggetta

a studi di settore

Normale attività

Parametri

+

INE

Studi di settore

Inizio attività

(nuove attività e non mera prosecuzione)

INE

INE

Cessazione attività

INE

Studi di settore

 

Ricavi o compensi

 

– Superiori a € 5.164.569 ma non a € 7.500,00

 

 

– Superiori a € 7.500.000

 

 

 

 

INE

 

 

INE

 

 

 

 

Studi di settore

 

 

INE

Liquidazione ordinaria

INE

Studi di settore

Periodo di non normale

svolgimento attività

INE

Studi di settore

Periodo d’imposta diverso

da 12 mesi

INE

Studi di settore

(Nota: In tal senso: “Ratio” n. 7/2008)

 

Obbligo di compilazione del modulo degli studi di settore

Varie

Ipotesi

Invio

modello dati rilevanti studi settore

Invio modello INE

Applicabilità studio di settore

Causa di esclusione da indicare nel Modello Unico 2009)

Svolgimento di normale atti­vità per cui è stato approva­to lo studio di settore.

NO

No

Soggetto con ricavi o com­pensi compresi tra € 5.164.569 e € 7.500.000 per attività soggetta a studi.

NO

NO

SI

Soggetto con ricavi o compensi superiori a € 7.500.000 per attività soggetta a studi.

NO

NO

SI

Soggetto con ricavi o com­pensi superiori a € 5.164.569 per attività soggetta a para­metri.

NO

NO

SI

Inizio attività nel corso del 2007, con studio approvato (non mera prosecuzione).

NO

NO

SI

Inizio, nel corso del 2007, di attività che è mera conti­nuazione di una precedente esercitata da altro soggetto.

NO

NO

Cessazione, nel corso del 2007, di una attività per cui è stato approvato il relativo studio di settore.

NO

NO

SI

Cessazione dell’attività, e inizio della stessa, da parte dello stesso soggetto, en­tro 6 mesi dalla cessazione.

NO

NO

Periodo di imposta diverso da 12 mesi, con svolgimento di attività soggetta a studi.

NO

NO

Periodo di imposta diverso da 12 mesi, con attività sog­getta a parametri.

NO

NO

SI

Periodo d’imposta 2007 di non normale svolgimento dell’attività soggetta a studi.

NO

NO

SI

Periodo 2007 di non norma­le svolgimento dell’attività soggetta a studi: l’impresa è in liquidazione ordinaria.

NO

NO

SI


Partecipa alla discussione sul forum.